Fonsai, pm di Milano: Giannini (ex presidente Isvap) tardò i controlli

Si parla ancora del caso Fonsai e del suo patron Salvatore Ligresti. Questa volta però in mezzo c’è anche Giancarlo Giannini, l’ex presidente dell’Isvap, l’autorità di vigilanza sulle assicurazioni (sostituita dall’Ivass).

Nell’atto di chiusura dell’inchiesta condotta dal pm di Milano Luigi Orsi sulla galassia Ligresti si legge che Salvatore Ligresti avrebbe avuto ”contatti con l’allora presidente del Consiglio” Berlusconi per ”fare ottenere, una volta scaduto dall’incarico di Presidente dell’Isvap, l’incarico di presidente” dell’Antitrust a Giancarlo Giannini. E in cambio di questa promessa Giannini avrebbe “improntato la funzione di vigilanza nei confronti” di Fonsai ”in modo tardivo e inefficiente”.

Ad aprile 2012 Giannini ha presentato una denuncia in Procura a Milano incolpando del reato di ostacolo all’attività dell’organismo di vigilanza sulle assicurazioni gli allora amministratori di Fonsai, mentre fu lui stesso, tra il 2002 e l’agosto del 2010, a disporre ”che l’Isvap non effettuasse alcuna ispezione” sul gruppo se non ”tardivamente nell’ottobre 2010”.

Comments are closed.