Osservatorio, assicurazione auto: i vantaggi del tagliando elettronico

Una volta scelta la polizza rc auto confrontando le assicurazioni auto più vantaggiose in rete, l’automobilista deve anche ricordarsi di avere sempre con sé la documentazione ed esporla sul veicolo perché sia immediatamente visibile alle autorità deputate al controllo della strada.

L’introduzione del Decreto Liberalizzazioni prevede, in campo assicurazione auto, la smaterializzazione del contrassegno Rc auto cartaceo, a favore invece di nuovi MicroChip elettronici. Ecco cosa potrebbe cambiare, a partire dai controlli e dalle minori falsificazioni.

Per capire cosa realmente potrebbe accadere con la digitalizzazione dell’assicurazione rc auto, bisogna innanzitutto pensare che il contrassegno cartaceo è facilmente falsificabile, anche attraverso semplici stampanti, e può venire acquistato sul mercato dei falsi per poche decine di euro. Questi rischi verranno invece ridotti al minimo con l’introduzione del microchip, che permetterà di effettuare rapidi controlli, inviando in automatico alla centrale di riferimento tutti i dati relativi alla polizza assicurativa.

Ma cosa cambierà effettivamente per gli assicurati italiani? Innanzitutto, per poter leggere il microchip, le vetture dovranno venir equipaggiate con un sistema di lettura delle smart card, o simili, tramite cui accedere ai dati sull’assicurazione, che verranno trasmessi via radio direttamente dalla centrale operativa delle compagnie assicurative.

Al momento della sottoscrizione di una nuova polizza assicurativa, all’automobilista verrà consegnata una card in cui verranno memorizzati tutti i dati per la verifica della polizza assicurativa e quelli del veicolo. Attraverso la comunicazione via radio il dispositivo potrà confermare alla centrale operativa la validità della copertura assicurativa e l’avvenuto pagamento del premio, il cui rinnovo potrà essere versato comodamente da casa o tramite gli sportelli bancomat, mentre l’assicurazione si limiterà ad inviare il segnale di avvenuto rinnovo.

Si possono inoltre ipotizzare altri possibili vantaggi futuri per gli assicurati: qualora infatti la smart card diventasse una vera e propria carta d’identità del veicolo, questa offrirebbe anche la possibilità di inserire ulteriori dati e avvisare il proprietario attraverso un SMS di eventuali scadenze, revisioni o controlli.

In futuro, dunque, la digitalizzazione delle polizze auto sarà completa: non solo si potrà richiedere il preventivo assicurazione on line e acquistare la polizza sul web, ma si potrà anche contare su un contrassegno virtuale e del tutto anti-frode.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu

Comments are closed.