Osservatorio: Assicurazione auto, le tre migliori polizze per Nord, Centro e Sud Italia

Come dimostrato dalle statistiche di settore, l’Italia è senza dubbio uno dei Paesi d’Europa dove l’Rc auto costa più caro. Gli automobilisti allora corrono ai ripari e si rivolgono alla rete dove è possibile comparare le assicurazioni auto più vantaggiose per contenere i costi relativi alla polizza.

Nonostante l’allarme rincari lanciato il mese scorso dall’Antitrust, le assicurazioni auto Rca continuano ad avere un costo insostenibile per i più. Risparmiare è, però, possibile consultando il servizio di confronto online SuperMoney. Grazie ad esso, siamo in grado di illustrarvi le tre migliori tariffe Rca dello Stivale.

Immaginiamo il profilo di un automobilista che possieda un’utilitaria (la Fiat 500L) e che, grazie alla sua condotta ineccepibile sulle quattro ruote, abbia la classe di merito più bassa (CU1). Questi parametri saranno mantenuti invariati; ci limiteremo a cambiare la residenza dell’automobilista per verificare come variano i costi da Nord a Sud Italia.

Cominciamo da Milano, dove la compagnia con i costi più bassi è Direct Line, che propone un prezzo speciale di 347,65euro. A seguire troviamo ConTe.it, gruppo Admiral, che ha un costo di 379,90 euro all’anno, e Quixa, l’assicurazione on line del gruppo Axa, che richiede una spesa annua di 395,49 euro.

Proseguiamo con Roma, dove i costi sono leggermente superiori a quelli del capoluogo lombardo. In particolare, la tariffa Direct Line ha un prezzo annuo di 458,82 euro, mentre Quixa, nella Capitale, costa 487,09 euro all’anno.

Il nostro breve “itinerario” si conclude a Napoli. Qui i costi lievitano sensibilmente a conferma dell’ormai noto gap tariffario Nord-Sud Italia. In particolare, al primo posto troviamo Quixa, che qui ha un costo annuale di ben 1.136,00 euro, seguita da Direct Line (1.378,43 euro) e, infine, da ConTe.it (1.467,74 euro).

 

Un commento a “Osservatorio: Assicurazione auto, le tre migliori polizze per Nord, Centro e Sud Italia”

  1. Mario Strocca ha detto:

    Sarebbe opportuno, a mio parere, inserire anche l’Assicurazione online DIALOGO, che è altrettanto se non più competitiva rispetto alle tre citate nell’articolo suddetto.