Osservatorio: polizza infortuni a scuola, la guida di Altroconsumo

Per scegliere tra le svariate coperture a tutela dei propri beni e della propria persona, il consumatore medio può, con evidente risparmio monetario, confrontare le assicurazioni auto più convenienti direttamente online. Inoltre, proprio sul web, ci si può informare, in pochi click sulle varie tipologie di assicurazione per avere un panorama sufficientemente ampio sui campi d’azione delle imprese assicuratrici.

Esiste, per esempio, online la guida di Altroconsumo sugli infortuni scolastici che mette in evidenza i vantaggi legati alla stipula di una polizza per incidenti di questo tipo. I problemi dell’edilizia scolastica portano effettivamente alla ricerca di una tutela, considerati in particolare i prezzi delle assicurazioni, relativamente bassi, e i vantaggi derivanti dalle loro attivazioni.

Le scuole sono obbligate per legge ad avere una polizza assicurativa con l’Inail, ma questo tipo di assicurazione garantisce una tutela soltanto per gli infortuni che si verificano nel corso delle attività di laboratorio e di educazione fisica, tralasciando ogni altro possibile inconveniente o danno che si verifichi al di fuori di tali frangenti.

I vertici di Altroconsumo consigliano dunque ai genitori degli alunni di proporre agli istituti scolastici la sottoscrizione di polizze integrative, anche se in alcuni è la scuola stessa a proporre la stipula di una formula integrativa che garantisca tutela contro infortuni e responsabilità civile (in questo caso i genitori sono obbligati ad accettare e a pagare il premio annuo previsto).

La polizza integrativa, il cui costo – a carico dei genitori – oscilla generalmente tra i 7 e gli 8 euro l’anno, garantisce di fatto un’ampia tutela contro gli incidenti che i bambini possono subire o provocare durante l’intero orario scolastico. Questo include la responsabilità civile (per esempio danni verso un altro bambino, come la rottura degli occhiali) e ogni altro evento accidentale che possa verificarsi durante il tragitto che il minore percorre da e verso la scuola.

Una buona polizza riguarda anche la copertura per le eventuali spese sostenute, con i genitori che per ottenere il rimborso non devono far altro che compilare i moduli ad hoc (generalmente si trovano nella segreteria dell’istituto scolastico) e recarsi all’assicurazione cui la scuola si è rivolta.

Comments are closed.