Osservatorio: polizze rc auto, i costi medi dell’assicurazione per 6 diversi profili Isvap

L’auto è sempre nei nostri pensieri perché è comoda, perché ci sono sempre auto nuove sul mercato, perché è accessibile a tutti, giovani e meno giovani con qualsiasi esigenza a livello di costi. Ma quando si acquista un’auto non è sempre facile trovare l’assicurazione giusta, perché, si sa, i prezzi in Italia sono alle stelle. Proprio per questo è utile, per non dire necessario, mettere le assicurazioni auto a confronto, e per trovare la soluzione bastano pochi clic.

 

L’Isvap, Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo, ha incrementato, lo scorso aprile, il numero di profili di guidatori presi in considerazione per il controllo dei prezzi medi delle polizze: si è passati dai 4 agli 11 profili. Un’indagine svolta da SuperMoney, portale leader per il confronto di assicurazioni on line, ha rilevato il costo medio previsto da una polizza assicurativa per 6 degli 11 profili individuati dall’Isvap. Sarebbe interessante anche sapere quanti di questi profili hanno deciso di fare tutto online, perché negli ultimi anni la diffusione della stipula di assicurazioni online ha raggiunto livelli esorbitanti.

 

SuperMoney ha preso in considerazione i prezzi applicati da circa 15 compagnie di assicurazione per la città di Milano. Un guidatore di sesso maschile (1° profilo Isvap) e femminile (5° profilo Isvap) ), entrambi di 18 anni, con un’autovettura a benzina di 1300 cc di cilindrata, una classe 14 di Bonus/Malus di entrata e un massimale Rc pari al minimo di legge, sono stati i primi due profili analizzati da SuperMoney. Il risultato? Se il primo profilo paga in media 3.078 euro per l’assicurazione auto, il secondo paga, invece, “solo” 2300 euro.

 

L’indagine svolta dal portale è proseguita poi con altri due profili: quello di un automobilista quarantenne di sesso maschile (2° profilo Isvap) e di sesso femminile (6° profilo Isvap), entrambi proprietari di una vettura da 1300 cc, a benzina, in classe di massimo sconto Bonus/Malus (corrispondente alla prima classe) e con un massimale Rc pari al minimo di legge. SuperMoney ha potuto in questo caso riscontrare come il costo medio dell’Rc auto ammonti rispettivamente a 484 euro e 474 euro.

 

Ultimi profili analizzati da SuperMoney sono stati quelli di un cinquantenne di sesso maschile (7° profilo Isvap) con autovettura da 1200 cc alimentata a benzina, in classe di massimo sconto Bonus/Malus, con copertura estesa per minori di 26 anni alla guida e Rc pari al minimo di legge e quello di un automobilista cinquantenne maschio con vettura da 1900 cc a gasolio, prima classe di Bonus/Malus, guida esclusiva e il minimo di Rc (8° profilo Isvap). Nel primo caso il costo medio ammonta a 497 euro, mentre nel secondo caso si raggiunge quota 671 euro.

 

Come si evince dall’indagine targata SuperMoney, il prezzo di una polizza assicurativa può fortemente variare in base alla compagnia scelta. Ecco perché il confronto resta sempre una delle armi migliori per ottenere il massimo del risparmio. Tra le assicurazioni auto più convenienti, nei casi considerati, abbiamo ad esempio Quixa, Linear, Conte.it e Zurich.

 

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu

Un commento a “Osservatorio: polizze rc auto, i costi medi dell’assicurazione per 6 diversi profili Isvap”

  1. SALVATORE ha detto:

    Grazie a Supermoney ho conosciuto la compagnia CONTE.IT e ho risparmiato circa 150 euro annui per la polizza r.c. auto.
    Meno male che ci sono queste compagnie on line…