RC auto, Altroconsumo: verificare che l’impresa sia autorizzata ad operare nel ramo

Prima di sottoscrivere l’assicurazione per la propria auto, l’automobilista farebbe bene a controllare che l’impresa sia autorizzata ad operare nel ramo. E’ il consiglio che dà Altroconsumo ricordando che, a fine dicembre 2011, l’Isvap (organismo di vigilanza sulle assicurazioni) ha messo a disposizione sul proprio sito un nuovo strumento che rende più semplice la verifica.

Si tratta di due elenchi, uno per le imprese italiane e uno per quelle straniere, suddivisi a loro volta in imprese autorizzate ad operare nella RC auto e nella RC natanti: se una compagnia può operare per entrambi i rischi apparirà sotto entrambe le voci.

L’elenco delle compagnie estere è stato suddiviso tra quelle operanti in regime di Stabilimento e quelle operanti in Libera Prestazione di Servizi: le prime devono aver  aperto una rappresentanza in Italia, mentre le seconde devono aver nominato un rappresentante residente in Italia, incaricato della gestione dei sinistri e della liquidazione dei relativi risarcimenti, con il potere di rappresentare l’impresa in giudizio in caso di controversie. Nell’elenco viene specificata la sede di rappresentanza per le imprese operanti in entrambi i modi.

Si ricorda che le compagnie straniere, secondo l’art. 150 del Codice delle Assicurazioni Private, non hanno l’obbligo di aderire alla Convenzione tra assicuratori per il risarcimento diretto.

Secondo l’Altroconsumo questi nuovi elenchi dovrebbero rendere più semplice capire se un’impresa sia autorizzata o meno ad operare nel ramo RC auto poiché vengono riportate solo le compagnie che possono rilasciare questo tipo di polizza. Altroconsumo aveva segnalato all’Isvap la difficoltà che il consumatore incontrava nel reperire queste informazioni; difficoltà che era emersa da un’inchiesta condotta dall’Associazione.

Nel caso persistano ulteriori dubbi, è possibile contattare l’Isvap allo 06.42.13.31 o mandando un fax allo 06.42.133.206. Nella banca dati di Altroconsumo si possono, inoltre, individuare le cinque polizze più convenienti per il proprio profilo, trovando solo le compagnie autorizzate ad operare in Italia.

 

Comments are closed.