Rc auto troppo care, Isvap segnala contrassegni contraffatti

Quello dell’rc auto  un tema sempre scottante. I prezzi per l’assicurazione obbligatoria auto sono sempre elevati e non si riesce ad ‘escogitare’ il modo per farli diminuire. Anche il governo Monti ha dato il proprio contributo alla causa con il decreto liberalizzazioni di cui si stanno preparando i decreti attuativi. Col decreto in questione (1/2012) si interviene in diversi settori: dalle frodi, al confronto tra polizze, al risarcimento diretto. Tutte misure dirette ad ottenere un vantaggio per i consumatori, tra l’altro fortemente auspicato.

Intanto, complice la crisi, fioccano i contrassegni contraffatti: i consumatori ci cascano troppo spesso allettati dai prezzi convenienti. Sul sito dell’Isvap, dal 15 al 19 giugno si contano 3 allerte: la prima riguarda polizze intestate alla società “INTER HANNOVER Assicurazioni”, poi c’è la “USA A” e infine la “Arcalis Assicurazioni”. Si tratta – in tutti e tre i casi – di polizze contraffatte. L’Isvap raccomanda sempre di verificare, prima della sottoscrizione dei contratti, che gli stessi siano emessi da imprese regolarmente autorizzate allo svolgimento dell’attività assicurativa, tramite la consultazione sul sito www.isvap.it:

– degli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenco specifico per la r. c. auto);

– dell’elenco degli avvisi relativi a “Casi di contraffazione o società non autorizzate” .

 I consumatori possono chiedere chiarimenti ed informazioni al Contact Center dell’ISVAP al numero verde 800-486661 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13,30 oppure, negli altri orari , al n. 06/421331.

Infine, è il caso di ricordare che i consumatori hanno a disposizione un altro sistema per risparmiare: tuOpreventivatOre, infatti, è un servizio pubblico che consente al consumatore di comparare gratuitamente le tariffe r.c. auto applicate dalle imprese presenti sul mercato in relazione al rispettivo profilo individuale. A tal proposito l’Isvap ricorda che i preventivi ottenuti attraverso l’utilizzo del “tuOpreventivatOre”, sulla base di informazioni corrette e documentabili da parte del consumatore, hanno una validità di almeno 60 giorni e le imprese sono tenute a stipulare la polizza al prezzo riportato sul preventivo rilasciato dal sistema, salva l’applicazione di eventuali sconti.  I preventivi potranno essere esibiti in caso di contestazione.

Nel caso in cui le imprese o gli intermediari non riconoscano la vincolatività dei preventivi, i consumatori possono effettuare una segnalazione all’ISVAP – Servizio Tutela del Consumatore – Via del Quirinale, 21, 00187 – Roma o tramite fax al n. 06.42.133.745 o 06.42.133.353 o telefonare al Contact Center Consumatori dell’ISVAP al NUMERO VERDE 800-486661 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13,30.

 Nei casi in cui le imprese o gli intermediari si rifiutino di stipulare il contratto r.c. auto alle condizioni indicate nel preventivo ottenuto tramite il servizio “tuOpreventivatOre”, è prevista l’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie da euro 1.000,00 adeuro 10.000,00.

Un commento a “Rc auto troppo care, Isvap segnala contrassegni contraffatti”

  1. C’è da meravigliarsi se si inventano i contrassegni contraffatti?Le assicurazioni penalizzano chi è onesto per recuperare ciò che perdono con i disonesti che,con finti incidenti alla fine recuperano gli aumenti delle RCA.Se le assicurazioni incentivassero con un “serio bonus malus” e rafforzassero i controlli dei sinistri “sospetti” probabilmente ricaverebbero di più e svolgerebbero realmente la funzione della mutualità per cui sono nate.Però,forti dell’obbligatorietà della RCA agiscono col paraocchie fanno cartello fra loro mandando a farsi benedire la concorrenza