RC professionale, Comparameglio.it: ritardi e confusione a due mesi dal Decreto

Un’offerta assicurativa ancora poco sviluppata, ritardi tra i professionisti che non hanno ancora le idee chiare su come scegliere la polizza più adatta a loro e i consumatori che forse non hanno compreso il valore di una nuova norma che può offrire molte opportunità di tutela a tutti. E’ questa la fotografia che Comparameglio.it, la piattaforma che offre a tutti i professionisti la possibilità di stipulare un RC professionale online,  è in grado di fare della situazione a due mesi all’entrata in vigore del D.P.R 137/2012 sull’RC professionale.

“Secondo le nostre analisi – afferma Robin Daina, CEO di Comparameglio.it – sono parecchi i professionisti che non hanno ancora stipulato una polizza, e stanno cercando di capire come farlo proprio in questo periodo. Al momento non ci sono state segnalate particolari azioni sanzionatorie in merito, ma è ragionevole pensare che la situazione cambi a breve e che entro la fine dell’anno i controlli si facciano più puntuali. Ci sembra inoltre che le stesse compagnie assicurative abbiano accolto il decreto con un po’ tiepidezza e che l’offerta non sia adeguata alle necessità del mercato. I prodotti del comparto bancario sono per lo più inesistenti e sono molte le assicurazioni che stanno proponendo polizze solo per alcune tipologie di professionisti. In generale è stata fatta molta poca education su questo prodotto che certamente presenta delle complessità e un buon insieme di variabili: è anche per questo che abbiamo ritenuto importante attivare un servizio specifico all’interno di Comparameglio.it che permetta a tutti i professionisti di trovare velocemente una copertura assicurativa adeguata”.

Su comparameglio.it si può trovare la polizza responsabilità professionale più in linea con le proprie esigenze e si può chiudere online il contratto: la piattaforma in pochi secondi è in grado di raccogliere i dati del contraente ed elaborare sulla base dei massimali richiesti e del fatturato generato il preventivo e il contratto di polizza più adeguato.

In base a quanto rilevabile dall’osservatorio di Comparameglio.it la fascia di professionisti che stanno maggiormente aprendo polizze per la copertura RC professionale è quella che fattura fino a € 50.000 all’anno: in particolare tra gli avvocati, circa il 70% degli utenti che accendono un nuovo contratto appartiene a questa fascia di reddito,  contro il 50% dei commercialisti. In generale i professionisti cercano massimali consistenti ma non stratosferici, compresi tra 250.000 e 500.000 euro. Quello dell’assicurazione professionale è un settore in crescita in Europa, che, secondo  una ricerca della società Finaccord, raggiungerà un volume d’affari di circa 7 miliardi di euro nel 2014.

Comments are closed.