RcAuto, accordo Consumatori-Allianz: polizze meno care e conciliazione

Ridurre i costi, a carico dei consumatori, delle polizze RC Auto e delle garanzie accessorie (Incendio e Furto, atti vandalici e eventi naturali, kasko completa e collisione) e promuovere la conciliazione paritetica, strumento fondamentale per la semplificazione delle procedure di risarcimento degli assicurati, nell’ottica di una sempre maggiore attenzione al cliente. Sono questi gli obiettivi del Protocollo d’Intesa siglato tra Allianz Italia e le otto Associazioni dei Consumatori che aderiscono al Forum ANIA Consumatori (Adiconsum, Adoc, Cittadinanzattiva, Codacons, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Unione Nazionale Consumatori).

L’intesa prevede una serie di vantaggi per gli iscritti alle Associazioni dei Consumatori convenzionate per i quali sussistano i presupporti specificati nei predetti accordi di convenzione:

  • beneficio complessivo del 15% sulle tariffe RC Auto e del 25% qualora sull’autovettura sia installato un sistema di rilevazione telematica Allie;
    • sconto del 15% sulle garanzie incendio e furto e del 30% qualora sull’autovettura sia
    installato un sistema di rilevazione telematica Allie;
    • sconto del 15% sulle garanzie contro atti vandalici ed eventi naturali;
    • beneficio complessivo del 15% sulle garanzie kasko completa e collisione.

Nell’intesa si fa anche specifico riferimento alla conciliazione paritetica: è prevista infatti una clausola che impegna l’assicurato a ricorrere alla conciliazione paritetica nel caso di una controversia su un sinistro. Tale procedura può essere avviata per i sinistri RC Auto con risarcimento per danni a cose e/o persone fino a 15.000 euro, come stabilito dall’accordo quadro tra l’Ania e alcune Associazioni dei Consumatori.

La procedura si attiva su input del danneggiato per il tramite dell’Associazione dei Consumatori e la controversia viene quindi discussa da una camera di Conciliazione composta da un rappresentante Allianz e un rappresentante dei consumatori. La procedura si chiude in 30 giorni dal ricevimento della domanda da parte della compagnia ed è gratuita. In caso di esito positivo, il procedimento si conclude con la sottoscrizione di un verbale di conciliazione che ha efficacia di accordo transattivo; in caso di esito negativo, viene redatto un verbale di mancato accordo e l’assicurato valuterà se ricorrere al giudice.

I casi di controversia per i quali è prevista la conciliazione paritetica riguardano gli assicurati che non hanno ricevuto risposta dalla compagnia entro i termini di legge, gli assicurati cui è stato negato il risarcimento e coloro che hanno accettato il risarcimento a titolo di acconto, purchè gli stessi non si siano affidati ad altri soggetti per la gestione del sinistro.

Comments are closed.