Sisma in Emilia, Anci: Governo e Isvap vigilino su attività delle assicurazioni

Governo e Isvap vigilino sulle attività della assicurazioni nelle aree colpite dal terremoto in Emilia Romagna. Sembra infatti che le compagnie di assicurazioni stiano comunicando ai Comuni che non sarà più prevista la copertura per danni da terremoto. La denuncia viene direttamente dall’Associazione nazionale comuni italiani, che per voce di Graziano Delrio, sindaco di Reggio Emilia e presidente Anci, spiega: “Ci giungono notizie relative al fatto che in alcuni Comuni colpiti dal recente terremoto, le compagnie di assicurazione che garantiscono la copertura per gli immobili di proprietà pubblica starebbero comunicando ai contraenti, ovvero ai Comuni, che allo scadere delle polizze, queste saranno rinnovate ma senza la copertura di danni derivanti da eventi come un terremoto”.

Per il presidente Anci, “sarebbe il caso che il Governo e l’Isvap vigilino. Non vorremmo, infatti, che si venga a verificare una situazione per cui le compagnie di assicurazione, ovvero chi è chiamato a garantire la copertura di danni derivanti da rischi di vario tipo, finiscano con l’assicurare solamente le situazioni per le quali non esistono rischi. Sarebbe uno strano modo di interpretare il ruolo di assicuratore, cioè incassare premi solo per assicurare contro rischi inesistenti. Ci piacerebbe ricevere qualche rassicurazione in proposito”.

Comments are closed.