Supermoney: dimmi che auto hai e ti dirò chi sei. Il manager si sposta in Mercedes, la casalinga in Yaris

Dimmi che auto hai e ti dirò chi sei. Il “gioco” l’ha fatto Supermoney, portale specializzato nel confronto delle assicurazioni auto, che sottolinea come la scelta dell’automobile – oltre alla disponibilità economica di base – spesso riveli molto della personalità di chi la guida, ponendosi come una sorta di alter ego del proprietario. E così accade che il manager in carriera si muova alla guida di una Mercedes, il medico preferisca la Bmw, la casalinga opti per la Yaris e il neopatentato per la Renault Clio.

L’analisi è stata condotta sulla base un campione di 260 mila utenti, che hanno inoltrato una richiesta di preventivo su SuperMoney tra il 1° giugno 2011 e il 1° giugno 2012. Sono stati disegnati dieci diversi profili, così riassunti: il manager rampante, il medico, l’uomo di legge, la casalinga, il prete, il neopatentato, il disoccupato, la donna in carriera, il pensionato e il carabiniere. Rileva Supermoney: “Ognuno ha la sua auto preferita, che ben si adatta allo stile del proprietario. A ogni guidatore la sua auto, a ogni auto la sua polizza”.

Emerge così che i “macchinoni” piacciono soprattutto a manager, medici e uomini di legge, che sono anche coloro che se li possono permettere. Il manager rampante, 40enne in carriera, molto spesso si trova alla guida di una Mercedes Class C: uno status symbol, insomma, che costa tra i 33 e i 52 mila euro. Per assicurarla servono, in media, 628 euro all’anno. Il medico invece preferisce la BMW Serie 3, per la cui assicurazione si spendono, in media, 681 euro.

La donna in carriera sembra avere un debole per l’Audi A3 (costo medio di assicurazione 659 euro annui) mentre la casalinga sceglie un’auto più pratica: oltre un terzo delle auto preferite è rappresentato in questo caso dalla Toyota Yaris. Per assicurarla si spendono in media 475 euro all’anno.

Le utilitarie vanno decisamente per la maggiore tra i guidatori del Bel Paese. Anche in questo  caso, però, le preferenze su marche e modelli cambiano in base al profilo del guidatore. Tra i pensionati over 65 va forte le Ford Fiesta; i carabinieri optano per la Focus; circa la metà delle auto più scelte da chi è senza lavoro è rappresentata dalla Fiat Punto; la Fiat Panda è l’auto più guidata dagli uomini di chiesa. I neopatentati spericolati, invece, guidano soprattutto una Renault Clio: in questo caso la stangata arriva con l’assicurazione auto, perché il costo medio di una polizza, rileva Supermoney, per loro è di circa 2.300 euro all’anno.

Comments are closed.