Adusbef e Federconsumatori: Fondazioni bancarie pagheranno Imu

In Senato passa un emendamento per il quale anche le Fondazioni bancarie dovranno pagare l’Imu. L’emendamento, proposto dai senatori Lannutti- Mascitelli e approvato dalle commissioni del Senato nel Dl sui costi della politica, stabilisce che l’esenzione per le organizzazioni no profit “non si applica alle Fondazioni bancarie”. A stretto giro arriva una nota di commento di Adusbef e Federconsumatori, che “esprimono grande soddisfazione all’approvazione di un emendamento  al disegno di legge sul riordino della finanza locale presentato dall’Idv, che stabilisce il pagamento dell’Imu per le Fondazioni di origine bancaria”.

“I senatori delle commissioni Affari costituzionali e Bilancio infatti, con una maggioranza trasversale, hanno approvato un emendamento che ha cancellato una sgradevole esenzione dal pagamento dell’Imu delle Fondazioni bancarie”, spiegano le due associazioni, sottolineando che “le banche e le loro Fondazioni non sono associazioni benefiche, e la saggezza dei senatori che hanno approvato l’emendamento nelle commissioni cancella una vergogna, perché si faceva pagare l’Imu sulle macerie, ovvero sulle case inagibili, sui pagliai e sui vecchi ricoverati negli ospizi con il Governo dei banchieri che dimostrava di essere prono agli interessi degli stessi banchieri”.

Comments are closed.