Banche, Abi: bene proposta direttiva UE, in Italia costo medio del c/c è 100 euro

Ieri la Commissione Europea ha adottato una proposta di Direttiva in materia di trasparenza, comparabilità e portabilità dei conti correnti. I punti centrali della Direttiva sono: tariffe bancarie chiare scritte su opuscoli obbligatori, accesso ad un conto corrente garantito a tutti, cambio di banca in 15 giorni e senza costi. Le novità sono state accolte bene da più parti, soprattutto in Italia dove, come hanno ricordato le Associazioni dei consumatori, i costi sostenuti dai consumatori sono più elevati della media europea.

A commentare positivamente la decisione della Commissione Europea è stato anche il Direttore generale dell’Associazione bancaria italiana, Giovanni Sabatini, secondo cui la direttiva definirà, finalmente, un terreno di gioco livellato, armonizzando adempimenti cui, ad oggi, solo le banche italiane sono soggette. La direttiva permetterà anche una comparazione sulla base di criteri omogenei dei costi dei conti correnti, costi che in Italia sono in media 100 euro l’anno, allineati quindi a quelli europei e non superiori.

Comments are closed.