Commissioni bancarie, Senato approva il decreto: stop a quelle su “rossi” fino a 500 euro

Arriva il via libera dal Senato al decreto sulle banche, approvato dall’Aula con 207 sì, 27 no e un astenuto. Si conferma, come era già emerso dalla discussione in Commissione Industria del Senato, lo stop alle commissioni bancarie sugli scoperti fino a 500 euro, per non più di sette giorni ogni trimestre. Il decreto va ora alla Camera.

Confermate anche le novità sull’Osservatorio sul credito, istituito dal provvedimento: parteciperanno, oltre ai rappresentanti del Tesoro, dello Sviluppo Economico e della Banca d’Italia, anche “un rappresentate delle Associazioni dei consumatori indicato dal Consiglio nazionale consumatori e utenti, un rappresentante dell’Abi, tre rappresentanti indicati dalle Associazioni delle imprese maggiormente rappresentative a livello nazionale, e un rappresentante degli organismi di società finanziarie regionali”. L’Osservatorio farà un’azione di monitoraggio sull’accesso al credito, ma proporrà anche “la formulazione delle migliori prassi per la gestione delle pratiche di finanziamento” a imprese e famiglie. Infine i clienti, sia imprese che famiglie, potranno presentare al Prefetto una “istanza” in caso di credito negato. A sua volta il Prefetto, dopo ave chiesto alla banca una motivazione, potrà girare la pratica all’Arbitro bancario “non oltre 30 giorni dalla segnalazione”.

Comments are closed.