Conti deposito, la nuova frontiera del risparmio

Importi non superiori ai 30 mila euro vincolati a 6 mesi. Sono queste le caratteristiche principali dei conti deposito. E’ quanto emerge da un’analisi di SosTariffe.it che ha preso in considerazione oltre 37 mila rilevazioni giungendo alla conclusione che quasi la metà delle persone che ha usato il servizio, infatti, ha indicato come possibile somma da vincolare al conto deposito una cifra inferiore ai 20 mila euro, mentre oltre il 40 percento dei risparmiatori ha preferito il vincolo a 6 mesi.Il conto deposito risulta essere, dunque, una modalità di investimento che viene scelta principalmente da piccoli e medi risparmiatori.

In particolare, sono 7.728 i risparmiatori che hanno indicato come importi di deposito cifre fino a 10.000 euro, mentre sale a 11.077 il numero degli utenti che ha inserito importi compresi tra i 10.001 e i 20.000 euro (29,83%). I risparmiatori che hanno indicato importi compresi tra i 20.001 e i 30.000 è pari a 6.128 (16,74%). Ne consegue che il 67,38% delle rilevazioni riguarda importi non superiori ai 30.000 euro. Il numero di utenti che ha optato per importi di valore medio, compresi tra i 31.001 e i 60.000 euro, è pari a 6.196. In termini percentuali, il 16,69%. Nel dettaglio, 3,259 risparmiatori hanno indicato importi compresi tra i 31.001 e i 50.000 euro (8,78%), mentre 2.937 utenti hanno scelto depositi per un valore compreso tra i 50.001 e i 60.000 euro (7,91%). Emerge, dunque, il favore dei risparmiatori per importi di fascia bassa.

Scarsa, invece, la propensione degli stessi per importi di deposito di fascia media. Contenuta anche la percentuale di utenti che hanno indicato importi compresi tra i 60.001 e i 100.000 euro: 1.767 (4,76%).

Più consistente, invece, la quota di risparmiatori che hanno indicato importi compresi tra i 100.001 e i 200.000 euro: 3.246, pari a una percentuale del 9,23%. Un’esigua parte di utenti, 724 (1,95%), ha indicato cifre superiori ai 200.000 euro.

L’Osservatorio SosTariffe sui conti deposito in Italia rivela, inoltre, che i risparmiatori preferiscono contratti con vincolo a 6 mesi (40,95%), per un importo medio pari a 41.421,20 euro.

Meno gettonati sono, invece, i conti deposito con vincolo a 18 mesi, scelti nel 6,78% dei casi. L’importo medio del deposito per i conti a 18 mesi è risultato essere pari a 35.858,86 euro. Percentuali pressoché identiche si rilevano per i conti deposito con vincolo a 3 mesi (11,54%, 37.021,75 euro l’importo medio) e per quelli con vincolo a 12 mesi (12,07%, 39,792,31 euro l’importo medio). Nel 9,56% dei casi, gli utenti hanno optato per conti deposito con vincolo a 24 mesi (37,021,75 euro l’importo medio). Nel 19,09% e per importo medio pari a 33.076,44 euro, non è stata indicata alcuna durata.

Comments are closed.