Inchiesta su agenzie rating, esclusa Federconsumatori

Federconsumatori ha appreso con disappunto la sua esclusione come parte civile nel processo contro le agenzie di rating Standard & Poor’s e Fitch. Nell’udienza preliminare del procedimento in corso a Trani, il gup ha ammesso solo Adusbef nazionale e una decina di singoli risparmiatori come parti civili nei confronti delle due agenzie di rating.

“Vorremmo che il Giudice comprendesse che non si tratta solo di tutelare gli interessi specifici dei risparmiatori, che tra l’altro da sempre difendiamo. Il comportamento delle agenzie di rating ha danneggiato l’intero Pese. I danni ipotizzati dalla Corte dei Conti ammonterebbero a ben 230 miliardi di Euro” dichiara Rosario Trefiletti, Presidente della Federconsumatori.

Trefiletti ricorda che “sono migliaia le vicende che hanno visto protagonisti Federconsumatori insieme ad Adusbef per la tutela degli interessi di cittadini e risparmiatori, non ultima, appunto, la denuncia dei comportamenti scorretti e dei report a orologeria emessi dalle agenzie di rating”.

“Per questo continueremo a seguire attentamente la vicenda – conclude il Presidente di Federconsumatori – mettendo in campo ogni intervento possibile affinché i diritti dei cittadini e l’immagine del nostro Paese siano pienamente tutelati”.

Comments are closed.