Mps, Federconsumatori si mobilita al fianco degli azionisti

Lo scandalo derivati che ha travolto il Monte dei Paschi di Siena si sta concentrando sul filone penale di un’inchiesta che la Procura di Siena ha aperto per accertare eventuali illeciti nell’acquisto di Antonveneta. Ieri è stato ascoltato l’ex Presidente di Mps (ed ex presidente dell’Abi) Giuseppe Mussari. O meglio, Mussari si è recato al Palazzo di Giustizia, ma ha chiesto al PM di rimandare l’interrogatorio. Ma il caso Monte dei Paschi non si esaurisce sul piano penale: secondo Federconsumatori è possibile avviare immediate azioni civili, sia da parte degli attuali amministratori del Monte dei Paschi di Siena sia degli azionisti.

“Gli amministratori del Monte dei Paschi possono, infatti, promuovere un’azione di annullamento per possibile dolo e per ipotetico conflitto di interessi dei precedenti amministratori – scrive Federconsumatori in una nota – che hanno posto in essere l’acquisto (azione che dovrebbe essere avviata entro maggio 2013)”.

Gli azionisti, invece, possono proporre attraverso Federconsumatori un’azione di nullità per ipotetica illiceità dei motivi che avrebbero condotto alla conclusione dell’operazione. L’Associazione quindi invita il Presidente di Mps Alessandro Profumo ad indire un’ immediata assemblea del Consiglio di Amministrazione della banca che abbia all’ordine del giorno la possibile azione di annullamento del contratto avente ad oggetto la compravendita di Antonveneta.

“Attraverso tale azione – spiega Federconsumatori – il Santander risulterebbe obbligato a restituire i circa 10 miliardi ricevuti ed a riprendersi indietro l’Antonveneta. Il Monte dei Paschi, in tal modo, non sarebbe più onerato del debito di 7 miliardi trovato nella pancia dell’Antonveneta. Un’operazione che, complessivamente, vale 17 miliardi e che risanerebbe i bilanci del Monte dei Paschi, permettendogli di rimborsare i Tremonti bond ed i recentissimi Monti bond e divenendo la banca più liquida del Paese”.

Federconsumatori intende iniziare un confronto serrato con i  nuovi amministratori della banca e con gli organi di controllo e successivamente avvierà sul territorio senese degli incontri con i cittadini, al fine di tutelare gli interessi collettivi.

Un commento a “Mps, Federconsumatori si mobilita al fianco degli azionisti”

  1. Romano ha detto:

    Avranno chiesto il permesso al PD?