Mps, Mef sottoscrive emissioni Monti bond. Codacons impugnerà provvedimento

Si continua a parlare del Monte dei Paschi di Siena e dei Monti bond approvati dal Governo Monti a favore della banca senese per un valore di 3,9 miliardi di euro. Il Codacons, che ha cercato in tutti i modi, ma invano, di bloccare il prestito, ci riprova ancora. In una nota fa sapere che impugnerà dinanzi al Tar del Lazio il provvedimento con il quale il Ministero dell’Economia ha sottoscritto oggi “nuovi strumenti finanziari emessi dalla banca per un ammontare complessivo di 4,07 miliardi di euro”. La notizia è stata diffusa poco fa da Monte dei Paschi di Siena.

“Il completamento dell’emissione dei Monti bond – spiega il Codacons – ci permette ora di dimostrare al Tar il danno grave derivante dall’intera operazione. I giudici del Tribunale Amministrativo, infatti, avevano respinto la nostra richiesta di sospendere il prestito a Mps proprio perché non vi era ancora stata la sottoscrizione da parte del Ministero dell’economia; mancando tale provvedimento, di fatto veniva meno quel danno grave ed irreparabile configurato dal Codacons. Danno che ora può finalmente essere dimostrato dinanzi al Tar”.

Un commento a “Mps, Mef sottoscrive emissioni Monti bond. Codacons impugnerà provvedimento”

  1. SEBASTIANO ha detto:

    spero che il codacons ci sarà anche quando dovrà tutela gli interessi di 31.000 famiglie “consumatrici” che lavorano in MPS