Poste Insieme Onlus sostiene 16 progetti di inclusione sociale

A 6 mesi dalla sua presentazione, Poste Insieme Onlus, la Fondazione di Poste Italiane che promuove politiche di inclusione e solidarietà sociale, sostiene 16 nuovi progetti sul territorio nazionale rivolti all’infanzia, alla famiglia e alle persone anziane. Le attività sono state presentate oggi a Roma dalla Presidente di Poste Italiane e della Fondazione, Luisa Todini, insieme all’Amministratore Delegato, Francesco Caio, nel corso di una iniziativa che ha visto la partecipazione del Forum nazionale del Terzo Settore, del Coordinamento nazionale dei Centri di servizio per il volontariato e di Assifero, l’organismo di rappresentanza di oltre 100 tra le principali fondazioni bancarie, aziendali e di erogazione italiane.


Alle iniziative già presentate dalla Fondazione di Poste Italiane a luglio scorso – la prima casa protetta per madri detenute con bambini e il programma di mentoring per prevenire e contrastare dispersione ed abbandono scolastico, entrambi in fase di attuazione – si aggiungono ora ulteriori progetti di ambito nazionale e locale, tra cu il sostegno allo sviluppo del servizio nazionale pubblico per i bambini scomparsi, il 116000, realizzato da SOS il Telefono Azzurro e il programma di inclusione digitale per l’invecchiamento attivo svolto da Senior Italia – Federanziani.
L’Azienda sta costruendo un programma di volontariato che intende promuovere e sviluppare sul territorio nazionale in stretta sinergia con il Forum del Terzo Settore e il Coordinamento dei Centri di Servizio per il Volontariato, anche sulla base degli esiti di un’apposita indagine di opinione che coinvolgerà gli oltre 140 mila dipendenti del Gruppo, raccogliendone la disponibilità in tal senso.

Comments are closed.