Poste Italiane, servizi più facili con lo Sportello Amico

Una rete di 5.735 Uffici Postali distribuiti su tutto il territorio nazionale, realizzata per semplificare i rapporti tra cittadini e Pubblica Amministrazione facilitandone l’accesso quotidiano ai servizi. Attraverso la rete degli Uffici Postali Sportello Amico, di cui circa 1.300 aperti con orario prolungato dal lunedì al venerdì (fino alle 19) e il sabato mattina, Poste Italiane offre al cittadino, in modo semplice, rapido ed efficiente una gamma sempre più ampia di servizi diversificati delle pubbliche amministrazioni.

Con questa iniziativa, avviata già da alcuni anni, Poste Italiane si offre come “sportello avanzato” nella gestione dei servizi. I cittadini, infatti, grazie allo Sportello Amico, hanno sempre la possibilità, indipendentemente dal luogo in cui si trovano, di fruire degli stessi servizi offerti dagli uffici territoriali della pubblica amministrazione. La rete capillare degli Uffici Postali Sportello Amico e la piattaforma web dedicata, sono un esempio di come Poste Italiane sia in grado di sostenere i processi evolutivi della PA e rispondere in modo sempre più efficace alle esigenze dei cittadini.

Cosa si può richiedere allo Sportello? Gli Uffici Postali Sportello Amico sono facilmente identificabili da un logo che riporta la scritta “Sportello Amico”. Rivolgendosi allo Sportello Amico il cittadino può ottenere: certificati anagrafici (servizio già operativo per i Comuni di Milano, Perugia, Roma, Viterbo, Brescia, Torino e Firenze); visure catastali; pagamento ticket sanitari (già disponibile per le aziende sanitarie di Firenze, Cosenza, Caserta, Cagliari, Oristano, Sassari, Olbia e Nuoro); rilascio e rinnovo dei permessi di soggiorno; certificati previdenziali INPS (estratto conto contributivo, certificato di pensione, CUD Assicurato e CUD Pensionato); dichiarazione di dimora abituale (servizio offerto ai cittadini stranieri non comunitari che devono comunicare la dimora abituale al proprio Comune) e pagamento tributi fiscalità locale.

Comments are closed.