Poste, MDC: con l’orario estivo più disagi

“Poste Italiane dovrebbe tener in considerazione il disagio che la riduzione del servizio comporterà per milioni di utenti in piccoli e grandi centri e quindi prevedere delle possibili alternative per il consumatore che proprio in questo periodo deve fare i conti anche con scadenze imminenti.” Così il Movimento Difesa del Cittadino commenta la decisione di Poste Italiane di ridurre l’orario di apertura degli uffici nel mese di agosto, decisione che ha suscitato il malcontento di molti consumatori che si sono rivolti all’Associazione.

“Meno servizi e orario ridotto creeranno disagi ai cittadini” conclude MDC auspicando che non si tratti “di un mal riuscito tentativo di tanti dipendenti di andare prima in vacanza che, date le necessità del momento storico che viviamo, incontrerebbe lo sdegno di molti”.

Comments are closed.