Sisma in Emilia, Banca Etica: plafond di 5 mln e sospensione rate

Un plafond di cinque milioni di euro per la ricostruzione di prime case e immobili delle imprese sociali e la sospensione del pagamento delle rate di mutui e finanziamenti per i prossimi 12 mesi: sono le iniziative di Banca Etica per sostenere le popolazioni colpite dal sisma in Emilia.

Banca Popolare Etica, informa una nota stampa, “ha urgentemente varato un pacchetto di interventi a sostegno delle popolazioni e delle imprese sociali colpite dal sisma che ha devastato parte dell’Emilia Romagna”.  Per le persone fisiche e giuridiche Banca Etica mette subito a disposizione un plafond di 5 milioni di euro per le prime richieste di ristrutturazione, ricostruzione o acquisto di immobili per la prima casa o per le attività delle imprese sociali che rappresentano il bacino di riferimento per Banca Etica. I mutui, chirografari o ipotecari, saranno erogati con spread azzerato e senza spese di istruttoria con la sola applicazione dell’Euribor 3 mesi/365 flat. E’ previsto un floor (tasso minimo) appositamente ridotto al 2%.

È inoltre prevista la disponibilità alla sospensione del pagamento delle rate dei mutui e finanziamenti  in essere per i futuri 12 mesi a vantaggio di famiglie e organizzazioni colpite dal sisma. Sono previste inoltre l’azzeramento del canone e operazioni illimitate per le organizzazioni di volontariato che attivano raccolte di fondi per le popolazioni terremotate, mentre i clienti di Banca Etica che eseguiranno donazioni per i soccorsi post-sisma non avranno spese addebitate.

Comments are closed.