UniCredit-AACC: continua la partnership

Accesso al credito, strumenti innovativi di pagamento, attività di educazione bancaria e finanziaria dei consumatori. Sono questi i temi chiavi individuati oggi dalle Associazioni dei Consumatori (Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Casa del Consumatore, CittadinazAttiva, Codacons, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori) che dal 2005 collaborano con UniCredit. Questa mattina nel corso di un incontro al quale hanno partecipato Gabriele Piccini, Country Chairman Italy di UniCredit, e Rodolfo Ortolani, Responsabile Country Developement UniCredit le Associazioni hanno espresso la volontà di proseguire il dialogo con UniCredit e hanno gettato le basi per quello che sarà il lavoro congiunto dei prossimi due anni con la volontà di contribuire alla creazione di nuove sinergie per supportare concretamente i reali bisogni e lo sviluppo del Paese.“In un momento come questo è più che mai necessario consolidare ulteriormente il dialogo continuo e costruttivo con le Associazioni dei Consumatori – ha dichiarato Gabriele Piccini – al fine di riorientare la fiducia delle famiglie italiane verso le banche. Crediamo fermamente che, per supportare la ripresa economica, sia necessario lavorare insieme a un nuovo modello di collaborazione che deve passare attraverso una triangolazione virtuosa tra aziende, Associazioni dei Consumatori e istituzioni, perché solo così possiamo garantire un reale supporto al Paese e trasformare i bisogni dei consumatori in azioni concrete della banca”.

Antonio Longo (MDC) e Massimiliano Dona (UNC), in qualità di membri, rispettivamente del Comitato Economico e Sociale Europeo e del Gruppo Consultivo Europeo per i Consumatori (ECCG), hanno dichiarato che “l’evoluzione della modalità di tutela del consumatore deve passare da un nuovo modello di consumerismo volto ad anticipare le criticità economico-sociali attraverso l’empowerment del consumatore (educazione, informazione e conoscenza), nella convinzione che solo i consumatori consapevoli e fiduciosi possano contribuire a ridare slancio all’economia, come previsto dall’Agenda Europea del consumatore 2014- 2020”.

La collaborazione tra UniCredit e le Associazioni dei Consumatori nasce nel 2005, con l’avvio dei primi progetti sperimentali legati all’educazione bancaria e finanziaria, per passare a una fase di consolidamento con l’avvio di 4 cantieri di lavoro permanenti congiunti. Attraverso questi ultimi sono stati raggiunti numerosi risultati, alcuni dei quali legati in particolare al tema della trasparenza e della semplificazione: sono stati redatti 8 decaloghi contenenti le informazioni essenziali su come scegliere i prodotti bancari e finanziari di base e alcuni contratti semplificati sia nel linguaggio che nei contenuti. Sono state inoltre realizzate numerose iniziative di educazione bancaria e finanziaria.

 

 

 

Comments are closed.