Barometro Crif: a febbraio domanda di prestiti delle famiglie a più 11%

A febbraio cresce la domanda di prestiti da parte delle famiglie, che segna un più 11% rispetto allo stesso mese del 2015. Sono in aumento soprattutto i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi, soprattutto di auto e moto, che salgono del 24% in un anno, mentre risultano in calo i prestiti personali. L’importo medio richiesto, in totale, si attesta a 8.430 euro, ancora ben distante dai valori pre-crisi (pari a 9.278 nel febbraio 2009). Sono i dati diffusi dal Barometro Crif che ha analizzato la domanda di prestiti delle famiglie. Che sembrano avere più fiducia nel futuro e nella progressiva ripresa economica e dunque stanno ricominciando a pianificare alcune spese e acquisti.

soldiNel dettaglio, emerge soprattutto un aumento del numero di richieste di prestiti finalizzati all’acquisto di auto, moto e altri beni (quali articoli di arredamento, elettronica ed elettrodomestici nonché altri beni e servizi finanziabili, tra i quali impianti per la casa, spese mediche, palestre e tempo libero) che nel mese di febbraio ha fatto registrare una crescita estremamente vivace, pari a +24%, mentre per i prestiti personali la domanda rimane ancora una volta ferma al palo, con un -3,4% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. Per i prestiti finalizzati l’importo medio richiesto si attesa a 5.672 euro, in crescita rispetto allo scorso anno ma al di sotto dei 6.661 euro che si registravano nel febbraio 2009. Relativamente ai prestiti personali, invece, l’importo medio si è assestato a 12.312 euro riportandosi di fatto sui valori pre-crisi. La durata media dei finanziamenti, nel complesso, è superiore ai 5 anni nel 22,2% del totale: relativamente ai prestiti finalizzati l’incidenza di questa classe raggiunge il 7,8% del totale, nel caso dei prestiti personali raggiunge invece il 43,3%.

“Nell’ultimo anno la domanda di prestiti finalizzati è stata fortemente influenzata dal recupero dei consumi e, in particolare, dal positivo andamento delle richieste di prestiti per l’acquisto di auto, cresciute del +26,8% nel 2015 – illustra Simone Capecchi, Executive Director di CRIF – Relativamente alla domanda di finanziamenti destinati all’acquisto di altri beni e servizi, invece, si registra un contributo da parte di tutte le tipologie di prodotto finanziato. In particolare, decisamente positive le performance dei finanziamenti per l’acquisto di elettrodomestici ed elettronica di consumo ma anche di quelli per articoli di arredamento, stimolati sia dal miglioramento delle condizioni economico-finanziarie delle famiglie sia dai bassi tassi di interesse applicati “.

 

Comments are closed.