Findomestic: 28% famiglie attingerà ai risparmi per spese scolastiche

Più di una famiglia su cinque attingerà ai propri risparmi per far fronte alle prossime spese scolastiche. Una voce di spesa che peserà oltre 500 euro per ogni studente, con picchi superiori per chi frequenta il liceo. Quasi una famiglia su due ricorrerà a libri usati per contenere i costi. Sono i dati più rilevanti che emergono dall’Osservatorio mensile Findomestic sui beni durevoli: quest’ultimo evidenzia inoltre che il grado di soddisfazione per la situazione generale del Paese resta ai minimi, in linea con i mesi precedenti, e che salgono al 17% coloro che vogliono risparmiare nei prossimi 12 mesi.

“Da 494 euro di spesa, per un figlio, a 642, nel caso in cui i figli siano due o più; in media, 548 euro, con un picco di 716 per chi ha figli che frequentano il liceo. Sono queste le cifre che saranno chiamate a spendere le famiglie italiane per sostenere gli acquisti di rito in vista del nuovo anno scolastico, ormai alle porte”, evidenzia l’ultima edizione dell’Osservatorio mensile Findomestic sui beni durevoli. Il 57% degli intervistati che ha figli, in particolare, ha la percezione che i costi per libri di testo, cancelleria e abbonamenti ai mezzi pubblici siano incrementati e il 28% dovrà attingere ai propri risparmi o ad aiuti esterni per far fronte alle spese scolastiche. Sale al 47% – una famiglia su due – la quota di quanti fanno ricorso ai libri usati, per contenere la voce di costo più rilevante, che fa riferimento proprio ai volumi di testo.

La vera discontinuità rispetto ai mesi precedenti si registra in materia di aspettativa di risparmio: ad agosto è salita al 17%, contro il 12,9 di luglio. Si tratta del valore più elevato in assoluto degli ultimi 12 mesi.

Comments are closed.