Ing Bank: dopo stop Bankitalia, Codacons manda carte ad Antitrust e Procura

Bankitalia ha imposto lo stop alle operazioni con la nuova clientela alla succursale italiana dell’olandese Ing Bank. La decisione è stata presa in seguito a un’ispezione che da ottobre 2018 si è protratta allo scorso 18 gennaio.

Secondo l’istituto di Via Nazionale, infatti, ci sarebbero delle rilevanti carenze nel rispetto della normativa in materia di antiriciclaggio. Da qui la necessità del provvedimento che però non riguarda la clientela in essere

Dopo la decisione di Bankitalia, il Codacons scende in campo e coinvolge sul caso la Procura della Repubblica e l’Antitrust.

A tutela dei clienti italiani dell’istituto di credito abbiamo deciso di acquisire tutta la documentazione di Bankitalia sul caso, e di coinvolgere attraverso un esposto sia la Procura di Roma che l’Antitrust, spiega il Codacons. “Questo perché riteniamo necessario verificare se il mancato rispetto delle norme in tema di antiriciclaggio possa avere conseguenze sul piano penale, mentre l’Antitrust dovrà accertare la correttezza sul fronte dell’acquisizione di nuova clientela attraverso messaggi pubblicitari e altre campagne ancora oggi presenti sul web e che devono essere sospese con effetto immediato”.

Nell’interesse degli utenti dei servizi bancari, infine, il Codacons chiede un incontro urgente con l’istituto di credito, al fine di valutare e approfondire i migliori strumenti di tutela dei clienti della banca.

Comments are closed.