Lunedì 12: sciopero Cgil, Cisl e Uil. Aderiscono Federconsumatori e Adusbef

Sciopero unitario di Cgil Cisl e Uil di tre ore per lunedì 12 dicembre. La ragione della mobilitazione risiede nella preoccupazione dei sindacati circa le conseguenze della manovra economica sui lavoratori dipendenti, sui pensionati e sulle prospettive di sviluppo del Paese. A scandire le tre ore di sciopero unitario saranno i presidi permanenti davanti alla Camera e al Senato, fino alla conclusione dell’iter parlamentare previsto per la manovra. I lavoratori pubblici e quelli dei servizi essenziali potrebbero scioperare il 16 dicembre prossimo.

Federconsumatori e Adusbef aderiscono allo sciopero proclamato da CGIL, Cisl e Uil: “Il nostro Osservatorio Nazionale ha calcolato, infatti, che a regime le ricadute per ogni famiglia saranno di 1.173 Euro, che si andranno a sommare alle ripercussioni determinate dalle manovre precedenti, per un totale di 3.204 Euro annui a famiglia” si legge nella nota congiunta delle due Associazioni.

 “La nostra non è una semplice opposizione alla manovra economica, ma una decisa rivendicazione di misure più eque: lotta all’evasione fiscale più determinata, maggiore aumento della tassazione pagata per il rientro dei capitali “scudati”, tassazione sui grandi patrimoni e sulle rendite finanziarie, oltre ad un più deciso taglio ai costi della politica” concludono Federconsumatori e Adusbef.

Comments are closed.