Manipolazione Libor, Bruxelles lancia consultazione

L’estate è finita e si torna a parlare dei problemi (ancora irrisolti) che abbiamo messo da parte in vacanza. A luglio è scoppiato lo scandalo sulla manipolazione dei tassi Libor ed Euribor e la Commissione Europea ha proposto di inserire la manipolazione di questi indici tra i reati penalmente perseguibili. Oggi la Commissione torna all’attacco e lancia una consultazione pubblica per rivedere le regole per la produzione e l’utilizzo degli indici di riferimento finanziari.

La consultazione che resterà aperta fino al 15 novembre riguarda anche i prezzi delle commodities e dell’immobiliare. “Le inchieste internazionali in corso che riguardano la manipolazione dei tassi Libor hanno fatto luce su un nuovo esempio di comportamento inaccettabile messo in atto dalle banche – ha detto il Commissario Europeo al mercato interno Michel Barnier – Dubbi sull’esattezza e l’integrità degli indici possono minare la fiducia del mercato, provocando perdite importanti per i consumatori e gli investitori ed affossando l’economia reale. E’ dunque essenziale prendere misure urgenti per assicurare l’integrità del processo di formazione di questi indici di riferimento. La Commissione ha agito rapidamente per modificare le sue proposte legislative sugli abusi del mercato. Comunque – ha concluso Barnier – la sola modifica del regime delle sanzioni non è sufficiente: è necessario un lavoro più ampio per regolamentare il modo in cui gli indici sono calcolati, prodotti e utilizzati”.

 

Comments are closed.