MISE: pubblicato “Decreto Pos” per estensione uso carte di debito

Acquisto di beni e servizi e attività professionali potranno essere pagati con carte di debito per importi superiori ai 30 euro. E’ stato pubblicato infatti in Gazzetta Ufficiale il decreto che riguarda le modalità di accettazione obbligatoria delle carte di debito come modalità di pagamento per l’acquisto di beni, servizi e prestazioni professionali.

“Con questo provvedimento si dà ulteriore attuazione ai programmi dell’Agenda Digitale, favorendo i consumatori nei loro acquisti attraverso una più ampia diffusione della moneta elettronica  e garantendo maggiore tracciabilità per le transazioni con imprese e professionisti”, commenta il Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato. Si tratta di un provvedimento richiesto dall’art. 15 del decreto legge n. 179 del 2012 (il cosiddetto “Decreto Crescita 2.0”), che si è posto l’obiettivo di favorire i consumatori nei pagamenti, ridurre l’uso del contante per accrescere tracciabilità e sicurezza delle transazioni.

Con l’entrata in vigore di questo decreto interministeriale, che avverrà tra sessanta giorni, diverrà obbligatoria l’accettazione delle carte di debito per i pagamenti di importo superiore ai 30 euro, sia per le transazioni con le imprese per l’acquisto di beni e servizi che per i professionisti. Affinchè il passaggio sia graduale, fino al 30 giugno di quest’anno l’obbligo di accettazione varrà solo per le attività commerciali o professionali di maggiore dimensione, ossia quelle aventi un fatturato superiore a 200 mila euro (si fa riferimento a quello dell’anno precedente). E’ però previsto che entro i novanta giorni successivi all’entrata in vigore del decreto, le modalità di adeguamento per i soggetti con fatturato inferiore a 200 mila euro inizialmente esclusi potranno essere definite attraverso un ulteriore decreto, che potrà fissare nuove soglie minime di importo e nuovi limiti minimi di fatturato. Si potrà anche prevedere l’estensione dell’obbligatorietà di pagamento agli strumenti di pagamento basati su tecnologie mobili.

Comments are closed.