Multe per i Pos, Confcommercio dice no. UNC: sanzioni sacrosante

“Ipotizzare delle multe per i commercianti che non si dotano del Pos è una decisione inutilmente punitiva. Non è così che si aiuta la moneta elettronica”. Lo ha dichiarato il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, a margine della conferenza stampa di presentazione della “Nota sulle economie territoriali”.

Secondo i vertici di Confcommercio, le sanzioni non serviranno ad aiutare la moneta elettronica che potrebbe avere più slancio se si pensasse ad un’ipotesi di riduzione dei costi.

Diametralmente opposta la posizione delle associazioni dei consumatori. Unione Nazionale Consumatori fa notare che “In Italia, purtroppo, le leggi sono considerate degli optional, fino a che non vengono previste delle sanzioni”. “È ora che si dia finalmente attuazione a quanto previsto fin dal 22 dicembre 2015, con la legge di stabilità 2016“, dichiara il presidente Massimiliano Dona.

Il timore, infatti, è che senza la sollecitazione della sanzione, i commercianti continueranno a rifiutare l’uso del bancomat per importi bassi. “Solo dando al cliente la possibilità di segnalare la trasgressione, si faranno passi avanti”, conclude Dona sottolineando che “Le multe per i commercianti che non si adeguano alla normativa sui Pos sono sacrosante”.

lascia un commento