Mutui, Altroconsumo: banche continuano a imporre propria polizza e conto corrente

Chiedi un mutuo e la banca obbliga ad aprire un conto corrente oppure impone una polizza casa o vita di cui essa stessa è beneficiaria. Non si può fare ma in realtà molte banche continuano nel comportamento scorretto: nel 23% dei casi rifilano una polizza vita, nel 78% dei casi chiedono obbligatoriamente l’apertura di un conto corrente. I numeri vengono da una inchiesta fatta da Altroconsumo in 166 agenzie bancarie di 11 città italiane (Napoli, Bergamo, Genova, Milano, Bari, Roma, Firenze, Brescia, Verona, Bologna e Torino).

“Sono due pratiche scorrette: la legge, infatti, vieta alle banche di vendere, in abbinamento al mutuo, polizze assicurative di cui sono beneficiarie, così come vieta loro di obbligare il cliente in cerca di un mutuo ad aprire un conto corrente nella banca stessa”, ricorda l’associazione, la cui inchiesta ha dimostrato che tali comportamenti sono invece ancora molto diffusi.

Capitolo polizza: le banche non possono vendere, in abbinamento al mutuo, poliz­ze di cui sono beneficiarie. “Invece, la nostra inchiesta – spiega Altroconsumo – ha evidenziato che in quasi il 59% dei casi gli istituti di credito rifilano al cliente, illegalmente, una propria polizza incendio. Per quanto riguarda le polizze vita, invece, il regolamento non viene rispettato nel 23% dei casi”.

Capitolo conto corrente: non è obbligatorio, eppure le banche continuano a chiederlo. Spiega Altroconsumo: “Il 78% delle agenzie che abbiamo visitato nella nostra inchiesta chiede obbligatoriamente l’apertura di un conto corrente, anche se non c’è alcuna norma che lo prevede. Anzi, c’è un articolo del Codice del consumo che prevede sanzioni per chi lo pretende. Le rate, infatti, si possono pagare attraverso il proprio con­to, qualsiasi esso sia”.

Un commento a “Mutui, Altroconsumo: banche continuano a imporre propria polizza e conto corrente”

  1. Albanese Valentino ha detto:

    Ma queste banche fanno proprio quello che vogliono approfittando dell’appoggio del sig. Monti ecc. ecc.