Osservatorio: calano gli acquisti per la casa. La soluzione? Comprare a rate

Concluse le vacanze natalizie, gli italiani iniziano a leccarsi le ferite. Le festività sono state dispendiose, le casse di molti si sono svuotate, ora bisogna fare i conti con le spese di tutti i giorni. E per quanti hanno dato fondo alle ultime risorse per rendere onore alle feste, una soluzione per reintegrare le perdite può essere quella del prestito. Confrontare i prestiti personali, i tassi e le modalità è un ottimo modo per capire se la soluzione può essere quella più adatta alle proprie esigenze. I prestiti personali permettono di ricevere cifre relativamente basse, l’ideale per chi non vuole impelagarsi in prolungati esborsi rateali mensili.

In effetti, dicembre è stato un mese dispendioso per la grande maggioranza degli italiani: tra regali di Natale, cenoni e viaggi, i portafogli sono rimasti al verde. La conseguenza? Per i prossimi tre mesi, i consumatori non intendono darsi alle spese pazze: le intenzioni d’acquisto hanno infatti subito una battuta d’arresto, come  rivela l’Osservatorio Findomestic, banca specializzata nell’erogazione di prestiti, che ogni mese monitora i consumi degli italiani.

In base ai dati raccolti da Findomestic, a dicembre la prudenza sembra essere l’atteggiamento prevalente tra gli intervistati: le previsioni d’acquisto a tre mesi risultano infatti in calo per quasi tutti i settori, compreso quello di casa e arredamento. Soltanto 1,1 consumatori su 100 sono intenzionati a comprare casa nel prossimo trimestre, mentre in novembre erano 3,5; anche le ristrutturazioni registrano un calo netto; mobili e arredamento ottengono il dato peggiore degli ultimi tre anni, con appena il 2,7% del campione che pensa di effettuare questo tipo di spesa (contro l’8,9% di novembre). La spesa massima che gli italiani intendono spendere per comprare mobili è pari a 3.173 euro, in calo di ben 1.970 euro rispetto al mese precedente. Veniamo agli elettrodomestici, un altro settore che non sembra riscuotere grande successo in questo periodo: le previsioni d’acquisto di elettrodomestici bianchi (lavastoviglie, lavatrice, frigorifero…) sono in netto calo (il prezzo medio che i consumatori pensano di spendere è 458 euro, 440 euro in meno rispetto al mese precedente); lo stesso vale per gli elettrodomestici bruni (tv, video, hi-fi) per i quali gli italiani sono disposti a spendere 591 euro (in calo di 240 euro rispetto a novembre).

Coloro che, pur trovandosi a corto di liquidità,  in questo periodo hanno bisogno di fare acquisti per la propria casa, per rinnovare l’arredamento o effettuare delle ristrutturazioni, possono richiedere un prestito per rateizzare la spesa. Banche e finanziarie offrono infatti soluzioni specifiche per casa e mobili, così come per l’acquisto di elettrodomestici: si può puntare sui prestiti personali, che permettono di ottenere liquidità senza una motivazione specifica, oppure su un prestito finalizzato, che può essere stipulato direttamente nel punto vendita, con finanziarie convenzionate con il negoziante. Per trovare le migliori offerte di finanziamenti per la casa si può consultare il servizio di confronto prestiti di SuperMoney, che permette di valutare le offerte di venti banche e finanziarie e di trovare la soluzione che fa al caso proprio.

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu’

Comments are closed.