Osservatorio: carte prepagate, le migliori proposte sul mercato

Anche l’Italia, da sempre diffidente nei confronti della moneta elettronica, si sta progressivamente convertendo alle carte di pagamento che, oltre a essere pratiche e funzionali, consentono di tracciare con facilità tutte le spese sostenute. Grazie alla varietà di prodotti proposti dalle banche, poi, non sarà difficile trovare quello su misura per sé. Tutto ciò che occorre fare è infatti confrontare le carte di credito offerte dalle banche, analizzandone tutti i costi alla ricerca di quella che garantisca la maggiore convenienza.

Sebbene in netto ritardo rispetto ad altri paesi, le carte di credito stanno prendendo piede anche in Italia. Sarebbe stato strano il contrario, dal momento che si tratta di strumenti estremamente comodi e pratici, i quali consentono di effettuare transazioni in modo più rapido e sicuro.

Un falso mito che, però, ancora resta da sfatare riguarda proprio la sicurezza di questi strumenti di pagamento, che sono spesso oggetto di truffe e frodi. Per acquistare in tutta sicurezza, anche online, un buon consiglio può essere quello di richiedere una carta prepagata, che non consente di spendere più dell’importo effettivamente caricato.

La particolarità delle prepagate è di non essere collegata a un conto corrente: il loro importo può, infatti, essere ricaricato a seconda dell’esigenza specifica del momento. Le somme spese o prelevate sono, quindi, addebitate in tempo reale e non si corre il rischio di andarein “rosso”.

Con l’aiuto di SuperMoney, portale di confronto online gratuito, scopriamo quali sono le tre migliori prepagate per chi ha una spesa mensile fino a un massimo di 500 euro.

Al primo posto troviamo la Carta ricaricabile di FinecoBank, che appartiene al circuito MasterCard e ha un costo annuale di soli 5,9 euro. Le operazioni di ricarica sono gratuite, mentre per il prelievo di contanti si incorre in una commissione di 2euro. La ricarica è sicura perché prevede un limite massimo di spesa mensile pari a 10 mila euro.

Al secondo posto si piazza, invece, Superflash di IntesaSanPaolo, che è una carta conto MasterCard(ossia una carta prepagata dotata di codice Iban, con il quale, volendo, è possibile compiere numerose operazioni bancarie, dall’accredito dello stipendio e della pensione alla domiciliazione delle principali utenze domestiche). Superflash ha un costo annuale di 6,6 all’anno, ma, a differenza della precedente proposta, non comporta alcuna commissione per il prelievo del contante o altre operazioni di trasferimento del denaro. Anche in questo, la spesa mensile non può eccedere i 10 milaeuro.

Sul terzo gradino del podio troviamo, infine, Sella Money Ricarica No Cost, la prepagata della banca online Sella.it, appartenente al circuito di pagamento Visa. Questo prodotto prevede un costo annuale di 32,7 euro e spese periodiche per un ammontare complessivo di 21,7euro. Per contro le commissioni di prelievo del contante sono gratuite. Per quanto riguarda, infine, il limite massimo di spesa mensile, esso ammonta a 12 mila euro.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu

Comments are closed.