Osservatorio Findomestic: agli italiani servono 300 euro in più al mese

Gli italiani credono alla ripresa? Non molto, stando alle rilevazioni dell’Osservatorio mensile Findomestic di gennaio: per il 55% degli italiani nel 2014 non ci sarà alcuna vera ripresa per il Paese e comunque, per una seria inversione di tendenza, servirebbe una riduzione del carico fiscale che riporti nelle tasche delle famiglie 300 euro al mese.

Il dato emerge dalla periodica rilevazione dell’Osservatorio Mensile Findomestic che ha indagato su quanto effettivamente gli italiani credano nella ripresa nel 2014. Il risultato non è incoraggiante. Il 55% è convinto che nei prossimi 12 mesi non ci sarà una vera inversione di tendenza. Ci crede non più del 36% (con una punta del 43% registrata nel Nordest), che comunque ritiene che la ripresa interesserà solo settori produttivi specifici e altrettanto ben delineate aree del Paese.

Per invertire la rotta, serve una diminuzione importante del carico fiscale, in grado di far tornare almeno 300 euro al mese nelle tasche delle famiglie, risorse da impiegare prima di tutto nelle spese legate alla casa, poi per il tempo libero e l’automobile. Torna a salire la propensione al risparmio: il 15,5% degli italiani dichiara che aumenterà i soldi messi da parte nell’arco del prossimo anno (contro il 13,7% di dicembre). La fiducia rimane molto bassa, risalendo a quota 3,25 punti (contro i 3 di dicembre) ma in una scala che vede in 7 la soglia positiva.

Comments are closed.