Osservatorio: in Uk arriva un’app che permette di prelevare via smartphone

È proprio l’era del “niente è impossibile”. In questo periodo storico si assiste a un’interconnessione totale fra le tecnologie virtuali e i relativi servizi. Confrontare le carte di credito proposte dal mercato e scegliere la più adatta alle proprie esigenze consente di muoversi con maggior intraprendenza all’interno di un settore spesso poco comprensibile e il web fornisce assistenza al cittadino parlando la sua lingua. Aggiornarsi sulle novità dell’ambito creditizio richiede tra l’altro un notevole impegno, data la celerità con cui esso evolve. L’ultima innovazione in ordine di tempo arriva dalla Gran Bretagna e promette una riconfigurazione del rapporto tra tecnologia e consumatore.

Nasce in terra inglese, in particolare presso la Royal Bank of Scotland (RBS) e la NatWest Banking Mobile, un’applicazione per cellulari targati iPhone o Android che permette di prelevare contanti utilizzando il proprio dispositivo mobile, senza che sia necessario recarsi allo sportello con la propria carta di credito.

Una vera e propria svolta per i pagamenti digitali: GetCash, è questo il nome dell’applicazione creata da NCR per i due istituti di credito inglesi, che manda in panchina bancomat e carte di credito. Il meccanismo è molto semplice: ogni utente che vorrà utilizzare l’applicazione riceverà infatti un PIN a sei cifre che, inserito presso uno sportello ATM, gli permetterà di accedere al proprio conto bancario. L’immissione dei codici resta valida per sole tre ore, così da evitare furti e clonaggi, e permetterà il prelievo in contanti fino a 100 sterline.

“Si tratta di un modo davvero semplice e sicuro per aiutare i nostri clienti a ottenere denaro quando e dove ne hanno bisogno – ha spiegato uno dei responsabili di Royal Bank -. Abbiamo sentito innumerevoli storie da parte dei nostri clienti che hanno lasciato il loro portafoglio o la loro carta di credito a casa oppure genitori che necessitano di un metodo rapido per inviare denaro in tutto ai loro figli”. Già 2 milioni e 600mila clienti hanno installato sul proprio smartphone questa applicazione.

GetCash non è l’unico esempio però che meriti di esser menzionato: nel mese di febbraio anche Barclays aveva lanciato l’applicazione Pingit per permettere immediati trasferimenti di denaro tramite il cellulare. Staremo a vedere quanto ancora e fino a che punto il progresso tecnologico travolgerà il sistema dei pagamenti.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu

Comments are closed.