Osservatorio: manovra: sopra i mille euro addio contanti, solo pagamenti tracciabili

Disporre di un conto corrente, una carta di credito o una prepagata è un’esigenza di molti. Servizi di questo tipo oltre a permetterci di gestire in modo più comodo e sicuro i nostri risparmi ci consentono di effettuare pagamenti con maggiore agevolezza, rendendo i pagamenti più comodi, sicuri e veloci. I consumatori hanno una vasta gamma di opportunità tra cui scegliere, per trovare la soluzione ideale si possono mettere le carte di credito più convenienti a confronto con le carte prepagate e con quelle revolving, così da capire quale soluzione si avvicini maggiormente al nostro profilo.

 

Per il nuovo Presidente del Consiglio Mario Monti una delle priorità nell’azione di governo è la lotta all’evasione fiscale. Uno dei punti chiave della sua manovra “Salva Italia” è stato fissare a mille euro la soglia di tracciabilità dei pagamenti: oltre questa cifra le transazioni in denaro potranno avvenire soltanto attraverso carta di credito, bonifici o assegni non trasferibili.

 

Quando tale manovra diventerà legge a tutti gli effetti, non sarà più possibile pagare in contanti somme al di sopra dei mille euro. In questo modo si mira a scoraggiare i pagamenti “in nero”, incentivando invece l’uso del “denaro virtuale”. Per di più le nuove norme obbligheranno le amministrazioni pubbliche a pagare pensioni, stipendi e compensi superiori ai 500 euro utilizzando solamente strumenti tracciabili.

 

I costi di commissione applicati dalle banche sulle transazioni con le carte di credito già preoccupano le tasche degli italiani. Il provvedimento però prevede conti correnti a zero spese per le fasce di reddito più disagiate, come i possessori di pensioni minime o sociali. Inoltre, per aumentare il numero di titolari di conti correnti, per i prossimi tre mesi il ministero dell’Economia si accorderà con Abi per la creazione di un conto corrente base, una carta di debito e costi trasparenti e comparabili facilmente.

 

In previsione di questo cambiamento, i cittadini che prediligono ancora i pagamenti in denaro contante dovrebbero adeguarsi, scegliendo un conto corrente adatto a loro con l’aiuto del servizio di confronto conti on line di SuperMoney. Per di più per i risparmiatori e commercianti, un ulteriore incentivo all’uso del denaro virtuale e delle carte di credito è la riduzione dei rischi legati a furti e rapine.

 

‘La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu’

Comments are closed.