Osservatorio: prestiti, Amazon concederà finanziamenti ai commercianti?

Di recente il settore dei finanziamenti ha subito un forte scossone a causa dell’ingresso nel mercato concorrenziale di banche e istituti di credito virtuali, di cui è possibile conoscere le caratteristiche informandosi sui prestiti online direttamente in rete e con pochi click. Questi hanno a dir poco rivoluzionato la normale concezione del prestito costringendo lo strapotere delle banche a ridimensionarsi per essere a portata di consumatore.

Oltre a questa novità e assieme al servizio OnShop, il mondo del denaro virtuale e dei prestiti online potrebbe presto avere un ulteriore nuovo protagonista: si tratta in questo caso di Amazon. Secondo infatti alcune indiscrezioni trapelate sul web, il portale di e-commerce diffuso in tutto il mondo, potrebbe esser a breve in grado di offrire finanziamenti a breve termine ai commercianti americani che si avvalgono del sito per vendere i propri prodotti.

Per il momento si tratta soltanto di indiscrezioni, che non hanno ancora trovato conferma ufficiale da parte dei vertici di Amazon. Il progetto dovrebbe chiamarsi Amazon Lending e diverse aziende (dalle quali è arrivata la notizia, ndr) sarebbero già state contattate con una proposta di adesione. Proprio al momento della proposta è stato spiegato come il prestito ottenuto potrebbe esser impiegato per “l’acquisto di scorte di magazzino e l’incremento delle vendite su Amazon.com”.

ScotWingo, CEO della società di consulenza per l’e-commerce ChannelAdvisor, che per prima ha segnalare l’iniziativa, ha dichiarato che i finanziamenti così concessi potrebbero raggiungere una soglia massima pari a 800 mila dollari, con interessi compresi fra l’1 e il 13%. Le somme verrebbero automaticamente detratte dal conto Amazon del venditore. Amazon Lending potrebbe incrementare le vendite all’interno del marketplace e, di conseguenza, i profitti della compagnia che guadagna sulle commissioni applicate agli acquisti.

A questo punto non resta che la conferma ufficiale da parte di Amazon, che per ora non ha voluto rilasciare commenti.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il link di riferimento alla fonte Help Consumatori e il link al sito SuperMoney.eu

Comments are closed.