Osservatorio: prestiti convenienti per ristrutturare casa? Ecco i migliori del momento

Internet e il Governo italiano sono diventati i grandi alleati del settore immobiliare, da tempo atterrito da una crisi che lo ha scosso a fondo. Attraverso il web, i cittadini possono mettere i migliori prestiti in circolazione a confronto, scovando tassi vantaggiosi e rate abbordabili. I nuovi finanziamenti in favore della riqualificazione energetica invece, incoraggiano gli italiani a tornare a investire su opere di edilizia, approfittando delle detrazioni promosse dalla finanziaria.

In Italia i prestiti sono in calo, i consumatori sono più oculati nelle spese soprattutto per le grosse somme, e sempre di meno sono quelli che si rivolgono agli istituti bancari per chiedere un prestito o anche un mutuo per la casa. Ad ogni modo, è comunque possibile trovare prestiti convenienti che permettano ai consumatori di ottenere facilmente liquidità per realizzare i loro progetti, come appunto  ristrutturare casa, settore decisamente rilanciato dal piano casa.

Ovviamente le condizioni per ottenere il prestito bancario sono pressappoco le stesse e per un consumatore sceglierne uno dell’offerta Agos o uno proposto da Findomestic, non dovrebbe fare molta differenza: il principio da seguire è comunque sempre lo stesso, ovvero scegliere una soluzione che possa soddisfare le proprie esigenze economiche e di consumo.

Esistono infatti differenti tipologie di prestito che variano per esempio, in base alla finalità per la quale vengono richiesti: ci sono i prestiti finalizzati, che sono quelli richiesti per obiettivi ben precisi come la ristrutturazione della casa o per il suo acquisto (come nel caso dei mutui) o ancora per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici nuovi.

Ci sono poi i prestiti personali che sono quelli che un consumatore chiede senza dover necessariamente definirne la finalità: servono per ottenere certe liquidità che il contraente potrà utilizzare come meglio crede e per realizzare progetti personali.

Ovviamente questi vengono concessi in modalità differenti ma ciò non toglie che se non si è protestati, ovvero se non si è nella lista dei cattivi pagatori, è possibile ottenerli e anche a condizioni vantaggiose.

Il miglior modo per capire quale sia l’offerta di prestito più conveniente, è quello di confrontare le offerte dei vari istituti di credito e sulla base di un paragone dettagliato delle condizioni di concessione e di restituzione (i tassi di interesse passivi), scegliere il più conveniente.

Uno degli aspetti da considerare per scegliere il miglior prestito infatti, e che è possibile avere nel dettaglio solo con un confronto, è quella del valore dei tassi di interesse con i quali il contraente restituirà il prestito alla banca.

Tra il taeg e il tan, infatti, è importante tenere sotto controllo il valore percentuale del taeg, il tasso annuo effettivo globale, che indica gli interessi e le spese per la richiesta del prestito.

Con l’aiuto del portale di confronto SuperMoney, siamo riusciti a capire quali siano le proposte di prestito migliori per un dipendente privato che abbia bisogno di una liquidità pari a 30 mila euro per ristrutturare casa e che li voglia restituire in 4 anni.

Comments are closed.