Osservatorio: prestiti per caldaie a condensazione, le migliori offerte sul mercato

Tra le spese domestiche più gravose le famiglie italiane annoverano quelle della bolletta luce e gas. Per risparmiare senza venir meno a condizioni di comodità e a servizi dignitosi, ci sono diverse possibilità di azione. I cittadini possono, infatti, informarsi su quali siano le migliori tariffe per energia elettrica e riscaldamento, adottare comportamenti di consumo consapevole minimizzando gli sprechi o, ancora, dotarsi di elettrodomestici e caldaie innovativi che consentono il risparmio energetico e monetario. Spesso questi prodotti, però, hanno costi elevatissimi, cui si può sopperire informandosi sui prestiti personali online e rateizzando l’importo.

Per milioni di italiani tagliare le spese è ormai una necessità più che un’opportunità da poter eventualmente cogliere. Una delle possibilità maggiormente percorribili in tal senso è costituita dalla riqualificazione energetica del proprio immobile, garantita dalle agevolazioni della legge 90/2013, che a fronte di un iniziale investimento assicura un notevole risparmio sul lungo periodo. Oggi sono molti i cittadini che cercano i prestiti personali più convenienti sul mercato per affrontare queste spese.

In molti decidono ad esempio di sostituire la classica caldaia con un modello a condensazione. Queste sono leggermente più care di quelle classiche ma producono notevoli incrementi di risparmio grazie ad un’ottimizzazione dei consumi e ad una migliore resa generale. La scelta di un prestito come Compass, Fineco, Agos o altri, non è affatto semplice per molti consumatori.

Ecco che allora, utilizzando il portale di confronto SuperMoney, abbiamo condotto una simulazione per sondare il mercato alla ricerca delle migliori offerte. Per effettuare la simulazione è stato assunto come utente tipo un dipendente pubblico non protestato che richieda 3 mila euro da restituire in 24 mesi.

A guidare il trend delle tre migliori offerte la proposta di IBL Banca, che con Rata Bassotta propone un programma di rimborso con rate mensili da 136,5 euro l’una. Il tan e il taeg sono fissi al 4,70 e 8,94%, con l’importo dovuto dal richiedente complessivamente pari a 3.276 euro.

Al secondo posto l’offerta di Consel, che con Prontotuo propone tan e taeg all’8,90 e 9,26%. La rata mensile ammonta a 136,9 euro, con un importo totale dovuto dal cliente di 3.293 euro.

A chiudere la classifica la soluzione di Findomestic, che con tan e taeg al 10,95 e 11,75%, propone all’utente un piano di rimborso articolato in rate mensili da 139,9 euro l’una. L’importo totale dovuto è di 3.358 euro.

Comments are closed.