Pagamenti elettronici più sicuri, Bruxelles lancia consultazione

Pagamenti elettronici più sicuri e trasparenti: è questa la parola d’ordine della Commissione Europea per il 2012. E oggi la Commissione lancia una consultazione sul Libro verde sui pagamenti elettronici che ha individuato i problemi attuali e le possibili soluzioni.

Lo scopo è quello di individuare e superare gli ostacoli all’integrazione del mercato, affinché i consumatori possano beneficiare di un ambiente integrato e sicuro e di mezzi più efficienti e moderni. Attualmente nell’Unione Europea sono attive oltre 700 milioni di carte di pagamento, il commercio elettronico cresce sempre di più, anche per la maggiore diffusione degli smartphone .

Il Libro verde valuta l’attuale panorama dei pagamenti per mezzo di carte, internet e dispositivi mobili in Europa, individua i divari fra l’attuale situazione e la visione di un mercato dei pagamenti pienamente integrato nonché gli ostacoli all’origine di tali divari.

I principali problemi individuati riguardano: l’accesso al mercato e l’entrata dei fornitori di servizi nuovi ed esistenti; la sicurezza dei pagamenti e la protezione dei dati; la trasparenza e l’efficacia della determinazione dei prezzi per i servizi di pagamento; la normalizzazione tecnica; l‘interoperabilità tra i fornitori di servizi.

Le risposte al Libro verde devono pervenire entro l’11 aprile 2012. Sulla base di un’accurata analisi dei contributi alla consultazione, entro l’estate 2012 la Commissione annuncerà le fasi successive.

Comments are closed.