Parere al Tar, Banca d’Italia contro il Codacons: notizia falsa

L’affermazione del Codacons è falsa. È quanto dichiara in una nota la Banca d’Italia in relazione al presunto mancato deposito del parere sui Nuovi strumenti finanziari presso il Tar: questo è stato richiesto al Ministero dell’Economia e delle Finanze e non alla Banca d’Italia. È quanto si legge in un comunicato della Banca d’Italia che fa riferimento a quanto affermato dal Codacons “sul presunto mancato deposito presso il Tar da parte della Banca d’Italia del parere reso dalla Banca al Ministero dell’Economia e delle Finanze in ordine all’emissione dei Nuovi Strumenti Finanziari. L’affermazione è falsa – afferma Bankitalia – Con ordinanza emessa in data 8 febbraio u.s. il Presidente della III sezione del Tar del Lazio ha ordinato al Ministero dell’Economia e delle Finanze e non alla Banca d’Italia di depositare il documento. La Banca d’Italia, al fine di tutelare i propri interessi, valuterà le opportune iniziative legali, anche in sede penale, da assumere nei confronti di chi ha diffuso le notizie false”.

Comments are closed.