Recupero crediti: ieri secondo incontro dell’Osservatorio Euro-Service-Consumatori

Recupero crediti: si è svolto ieri il secondo incontro dell’Osservatorio nato dalla firma dell’accordo quadro tra l’azienda Euro Service Spa e alcune tra le maggiori associazioni dei Consumatori. Fra le iniziative da avviare, è stata sottolineata la necessità di attivare un piano di formazione, al fine di creare un confronto formativo tra gli operatori che si occupano della gestione del credito e le associazioni dei consumatori: tutto questo per avvicinare i Consumatori e le imprese e per individuare le regole da osservare per una gestione dell’attività corretta e rispettosa nei confronti dei consumatori.

Tre i tavoli tecnici scaturiti dall’incontro. Come spiega il sito specializzato Oipa magazine, il primo tavolo si occuperà della realizzazione di un Codice Etico di tutela del consumatore, il secondo si configurerà come un gruppo di lavoro sulla conciliazione, il terzo analizzerà l‘impianto normativo che attualmente regola il comparto, al fine di riformarlo. Poiché sul tema del recupero crediti c’è molta attenzione da parte di istituzioni e associazioni dei consumatori, e non sempre viene valorizzata la differenza fra società scorrette e società virtuose, l’incontro ha permesso di analizzare il fenomeno delle società di recupero crediti che approfittano della paura dei cittadini nei confronti del fisco e si appropriano di vesti grafiche simili a quelle usate dall’Agenzia delle entrate per intimidire i debitori. Durante la riunione sono state dunque analizzate le modalità utilizzate dalla società per l’attività di recupero crediti telefonico ed epistolare. Il prossimo appuntamento dell’Osservatorio sarà a ottobre.

Comments are closed.