Fonsai, Adoc querela ex dirigenti

“La famiglia Ligresti e ogni altro dirigente coinvolto nello scandalo Fonsai ha danneggiato i risparmiatori, l’intero settore assicurativo e l’immagine e la credibilità dell’Italia”. Questo è il commento di Lamberto Santini in relazione alla vicenda Fondiaria Sai. L’Associazione ha fatto sapere di aver depositato presso le Procure di Milano e Torino le querele contro ogni dirigente coinvolto nello scandalo della falsificazione dei bilanci di Fonsai al fine di ottenere il risarcimento dei danni subiti dagli azionisti, che in media hanno perso il 90% del valore delle proprie azioni.

“Basti pensare che, in media, ogni azionista ha perso il 90% del valore delle proprie azioni” ha concluso Santini invitando “la nuova amministrazione Unipol-Fonsai, che ha già attivato azioni di responsabilità contro la vecchia gestione, a valutare la possibilità di avviare una conciliazione bilaterale con l’Adoc, alla stregua di quanto realizzato con altri Istituti bnacri, al fine di garantire i circa 12mila risparmiatori danneggiati”.

Comments are closed.