Mps, esposto di Federconsumatori contro Consob

Il caso del Monte dei Paschi di Siena continua a tenere banco e, mossa dopo mossa, le Associazioni dei consumatori stanno cercando di capire effettivamente com’è andata la vicenda, tenendo alta l’attenzione dell’opinione pubblica. Oggi Federconsumatori invia un esposto alla Procura della Repubblica di Roma al fine di verificare se nell’attività ispettiva e di controllo della Consob sulla banca senese “vi siano state omissioni”, ovvero inerzie nella valutazione dei “derivati” nascosti al mercato, dai precedenti amministratori del gruppo.

Federconsumatori ha deciso di agire contro la Consob, alla luce del “gravissimo indebitamento, palesemente nascosto al mercato, con conseguente dannose per i piccoli azionisti”. L’Associazione, che ha già presentato una denuncia penale, ora avvia un’azione civile per rimborsare gli azionisti danneggiati. Per Federconsumatori, infatti, “una più attenta vigilanza” avrebbe fatto emergere i fatti “che le cronache ci hanno consegnato” e sarebbe stata possibile “una più oggettiva valutazione da parte degli azionisti/investitori” che hanno comprato titoli dall’agosto 2011 a dicembre 2012. Questi ultimi, al momento dell’acquisto non potevano “tenere conto dell’indebitamento effettuato attraverso “derivati” nascosti al mercato”. Gli azionisti/risparmiatori, spiega la nota, possono quindi rivolgersi agli sportelli dell’associazione: l’ufficio legale della Federconsumatori e gli esperti valuteranno ogni singolo risparmiatore a partire dalle modalità e dai tempi in cui è stato fatto l’investimento.

Comments are closed.