Ritenuta bonifici dall’estero, Consumatori: norma illegittima

“L’applicazione di ritenute del 20% su tutti i bonifici dall’estero che abbiano come beneficiario una persona fisica risulta del tutto sconcertante”. Non hanno dubbi Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef commentando la norma prevista nella legge 97/2013: “Un’impostazione inconcepibile che, di fatto, presuppone che tutti i cittadini che ricevono bonifici dall’estero siano evasori. Starebbe a questi ultimi dimostrare il contrario”.

La Commissione Europea – fanno sapere le Associazioni – ha già avviato un’indagine sulla legittimità di tale norma che, a nostro parere, risulta in piena contraddizione con il principio di libera circolazione dei capitali all’interno dell’Unione Europea.

Trefiletti e Lannutti auspicano “un  pronunciamento non solo della Commissione Europea, ma anche dell’Agenzia delle Entrate e del nuovo Governo”: “In particolare confidiamo in un “rinsavimento” delle istituzioni italiane, affinché dispongano misure realmente in grado di contrastare l’evasione fiscale, senza caricare i cittadini di inutili e complessi appesantimenti burocratici” concludono le Associazioni.

Comments are closed.