Regione Lazio, Confconsumatori chiede chiarimenti su fondi ai gruppi consiliari

L’Italia è in un momento più che delicato, anzi per alcuni molto critico: la crisi economica sta mettendo in ginocchio interi strati sociali e il Governo Monti ha aumentato (e continua ad aumentare) in modo significativo le tasse, tagliando servizi pubblici essenziali, a cominciare dalla sanità e dalla scuola. Ma c’è anche un’altra Italia che stride particolarmente con tutto questo contesto: è l’Italia dei politici che sprecano denaro pubblico e non si vergognano neanche di farlo. Ultimo è lo scandalo che ha coinvolto la Regione Lazio e che ha acceso il faro sui bilanci e sui fondi assegnati ai gruppi consiliari.

Confconsumatori Lazio dice basta a questa situazione e chiede alla Regione Lazio  di rendere pubblico l’esatto importo complessivo delle somme erogate ai gruppi consiliari dal 2010 sino ad oggi. L’Associazione ha scritto ai gruppi consiliari chiedendo loro di dare un forte segnale politico, restituendo i soldi alla Regione affinché possano essere impiegate nei capitoli di spesa relativi alla sanità ed ai servizi pubblici di assistenza proprio per garantire il rispetto degli obiettivi di finanza pubblica.

Il Presidente di Confconsumatori Lazio, Barbara D’Agostino ricorda che dall’allegato della deliberazione del 18/09/2012 è emerso che nel 2010 da 1 milione di euro la somma stanziata per la  attività regionale puramente di partito, era stata incrementata a 4,4 milioni, e solo per l’anno 2011 attraverso 3 variazioni di bilancio le risorse economiche destinate ai gruppi di partito erano state  incrementate sino a 8,5 milioni di euro, rimanendo assolutamente non pubblico quanto stanziato per l’anno 2012.

“Sin da ora – afferma l’Avv. Barbara D’Agostino –  è importante che tutti gli utenti e contribuenti  prendano coscienza dei loro diritti ed invita  tutti i cittadini ad aderire alla richiesta della restituzione di tali somme da parte dei Gruppi Politici della Regione Lazio inviando loro stessi una e mail agli indirizzi dei Gruppi Consiliari del Consiglio Regionale del Lazio così come pubblicati sul sito della Regione Lazio ”.

 

Comments are closed.