Tares e Iva, Codacons: in arrivo stangata di 286 euro

Una stangata di 286 euro: è quella che si abbatterà sulle tasche degli italiani in questo 2013 per pagare la tassa sui rifiuti (la famosa Tares che prevede aumenti da quest’anno) e per l’aumento dell’Iva che dovrebbe scattare a luglio. A fare i calcoli è il Codacons, secondo cui il 2013 sarà peggio del 2012, passato alla storia per l’Imu. Quest’anno ci saranno da pagare in media 77 euro in più a famiglia per i rifiuti e circa 206 euro determinati dall’aumento dell’Iva dal 21 al 22% (al netto di arrotondamenti e speculazioni). In totale quindi ci aspetta un incremento di tasse pari a 286 euro, più la famosa Imu.

Una situazione insopportabile e il Codacons invita il prossimo Governo a prevedere, come primo provvedimento, il congelamento tutte le tariffe pubbliche, rinviando sia l’introduzione della Tares che l’incremento dell’Iva. “Il rischio, altrimenti, è che questi incrementi ormai previsti, scattino comunque, come variabili indipendenti. Una cosa grave, considerate le difficoltà in cui versano gli italiani, ma che sarebbe fatale in assenza di una qualunque politica economica che miri a  ridare capacità di spesa alle famiglie e crescita economica al Paese”.

Comments are closed.