1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Posts Tagged ‘internet’

Incontri online, Cec: attenti alle insidie anche a San Valentino

martedì, 14 febbraio, 2017

La ricerca dell’amore nell’era digitale ha i rischi dell’online, dagli abbonamenti a pagamento non richiesti e rinnovati automaticamente ai tentativi di truffa. Se prima si cercava l’anima gemella in  discoteca, poi ci si è rivolti alle agenzie matrimoniali, ora è la volta dei siti d’incontri sul web. Tutto bello, a volte funziona, comunque si ha la possibilità di conoscere persone, ma attenzione alle insidie che si nascondono dietro i siti. A ricordarlo è il Cec – Centro europeo consumatori di Bolzano, che ha una pagina web tutta dedicata ai siti d’incontri online e ai controlli che i consumatori dovrebbero fare per tutelarsi quando scelgono di fare questa esperienza. (altro…)



HC BABY. Fare “a botte” sulla Rete: il cyberbullismo è solo uno dei pericoli

martedì, 7 febbraio, 2017

“Le nuove tecnologie e Internet oggi permeano la vita dei ragazzi e delle famiglie influenzando non solo i processi di costruzione d’identità e socializzazione, ma incidendo anche su riti e gesti della quotidianità e sui contenuti delle conversazioni familiari”. Il Professore Ernesto Caffo, fondatore e Presidente di SOS Il Telefono Azzurro Onlus, si esprimeva i questi termini, commentando a margine della giornata europea dedicata alla sicurezza dei più giovani sulla Rete Internet. “La rete sta cambiando gli stili educativi e presenta una serie di rischi per i più giovani che vanno dalla pornografia al cyberbullismo, dall’utilizzo dei dati forniti per fini commerciali all’adescamento online”. (altro…)



HC BABY. Poveri e disconnessi: l’Italia non è un paese per bambini

martedì, 7 febbraio, 2017

Niente libri. Niente cinema. Niente sport. Niente Internet – questo sembra strano, eppure è proprio così. La povertà educativa compromette il presente e il futuro dei bambini e stringe in una morsa impietosa migliaia di ragazzini e adolescenti in tutta Italia, privati non solo di tante possibilità nel presente, spesso anche di riscaldamento e di pasti adeguati, ma anche della possibilità di sognare, di coltivare le proprie aspirazioni per il futuro, di crescere. Ci sono tanti, troppi bambini in condizioni di povertà o a rischio di esclusione sociale in Italia, paese in cui le disuguaglianze sociali sembrano aggravarsi sempre di più. Quale giustizia per i bambini e quale equità, se tanti si trovano a vivere in condizioni così difficili? (altro…)



HC BABY. Chi dice “Social” dice “Chat”: quando la chiacchiera diventa un bisogno

martedì, 7 febbraio, 2017

Bambini, adolescenti, gli smartphone e la Rete: il legame che unisce tutte le parti in gioco si dimostra ormai indissolubile, diventando uno dei fattori cardine del processo di sviluppo della personalità delle nuove generazioni. Sulla Rete si comunica con gli amici senza il controllo dei grandi, sulla Rete è più facile perdere le inibizioni, sulla Rete si discute e ci si scontra come se si fosse tra i banchi di scuola. Essere sempre connessi è un bisogno vero e proprio: un adolescente su quattro è sempre online, uno su cinque controlla i messaggi che arrivano sullo smartphone anche di notte. (altro…)



HC BABY. Oggi il Safer Internet Day e la Giornata contro bullismo e cyberbullismo

martedì, 7 febbraio, 2017

Uniti per una Rete che sia vissuta in modo consapevole e come luogo positivo. Uniti contro bullismo e cyberbullismo, perché questo odioso fenomeno sia sempre più arginato a partire dalla scuola stessa. Oggi si celebra il Safer Internet Day, la Giornata mondiale per la sicurezza in rete istituita e promossa dalla Commissione europea, quest’anno all’insegna dello slogan “Be the change: unite for a better internet”. E insieme alla Giornata, che si svolge in contemporanea in oltre cento nazioni del mondo, si svolge in Italia la prima Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo lanciata dal Ministero dell’Istruzione nell’ambito del Piano nazionale contro il bullismo. (altro…)



Safer Internet Day, Save the Children: sempre più connessi ma poco consapevoli

lunedì, 6 febbraio, 2017

Adulti e ragazzi sono sempre più social, sempre più connessi coi loro smartphone, ma si muovono nella rete quasi del tutto inconsapevoli delle conseguenze. Quasi tutti hanno interiorizzato l’idea che cedere i dati personali sia un prezzo giusto da pagare per essere online e accedere ai servizi, e in pochi hanno cura effettiva della propria immagine online – in pochissimi cancellano post passati, in pochi bloccano qualcuno su Facebook o Whatsapp. (altro…)



Federconsumatori: rischio ridimensionamento per Polizia Postale

lunedì, 6 febbraio, 2017

“Nessuna esigenza di bilancio deve prevalere sulla sicurezza dei cittadini”: con queste parole Federconsumatori e Adusbef denunciano rischi di ridimensionamento della Polizia Postale, proprio mentre truffe e cyberbullismo si confermano fenomeni sempre più diffusi. Il tutto alla vigilia del Safer Internet Day, la giornata mondiale per la sicurezza in rete istituita e promossa dalla Commissione Europea. (altro…)



Internet Tv, MdC: si allarga la platea degli utenti ma pochi conoscono i loro diritti

martedì, 31 gennaio, 2017

Poco più di un anno fa Netflix faceva il suo ingresso nel mercato italiano e, da allora, anche il nostro Paese è entrato in piena era Internet TV. In quest’ultimo anno tra Netflix, TIMVision, Infinity, Sky Now e ChiliTv, l’audience pagante ha raggiunto quota 700.000 persone, con un potenziale di spettatori che, secondo gli addetti ai lavori, supera il milione. (altro…)



Internet e banda larga, Istat: Italia migliora ma non ancora abbastanza

mercoledì, 21 dicembre, 2016

Niente Internet per un terzo delle famiglie italiane, anche se nel 2016 la stima della quota di famiglie che accedono a Internet mediante banda larga, con una preferenza per la connessione fissa (ADSL, Fibra ottica, ecc.) sale al 67,4% dal 64,4% del 2015. Lo dice l’Istat nel rapporto “Cittadini, Imprese e Itc”. Ad arrancare sono soprattutto le famiglie residenti nelle regioni in cui la banda larga è meno diffusa, ossia Calabria e Sicilia. (altro…)



Internet: la navigazione “mobile” supera quella da Pc. Le donne le più connesse

venerdì, 16 dicembre, 2016

I dispositivi mobili superano i Pc tra gli strumenti utilizzati per navigare in rete. I dati Audiweb raccolti per il mese di ottobre mostrano che a navigare da mobile sono stati 25,6 milioni di italiani (il 58,3% dei 18-74enni), mentre l’accesso da PC ha coinvolto 25,3 milioni di italiani (il 45,9% della popolazione dai 2 anni in su). (altro…)



Web e salute, Internet migliora rapporto con lo specialista ma sale l’allarmismo

mercoledì, 30 novembre, 2016

Google e il web sono ormai diventati oracoli di onniscienza in ogni ambito, compreso quello della salute. Il 49% della popolazione italiana dichiara infatti di usare internet per cercare una diagnosi “fai da te” ai piccoli e grandi sintomi rilevati sul proprio corpo. (altro…)



Generazione Hashtag, adolescenti tra cyberbullismo, social e scuola

venerdì, 11 novembre, 2016

Non più “X”, non più “Y” e neppure “Z”: la nuova definizione che sociologi e psicologi stanno attribuendo ai nativi digitali è “Generazione Hashtag”. Il cancelletto che precede le parole in post e messaggi si è ormai diffuso a macchie d’olio sui social e i più giovani ne hanno fatto, più o meno consapevolmente, il contenitore di un universo di emozioni e storie che passano sempre meno dal linguaggio verbale e gestuale del tradizionale “Face to face”. (altro…)



Minori e cibo spazzatura, OMS: la pubblicità degli alimenti nocivi passa dal web

venerdì, 4 novembre, 2016

Cibo spazzatura e digital marketing: gli alimenti ricchi di grassi e zuccheri che non trovano più posto sui media tradizionali per farsi pubblicità si stanno creando una nicchia sempre più ampia di promozione sui media digitali, facendo larghi proseliti soprattutto tra bambini e adolescenti. (altro…)



Corte UE: i gestori dei siti web possono conservare indirizzi IP

mercoledì, 19 ottobre, 2016

Il gestore di un sito Internet può avere un interesse legittimo a conservare determinati dati personali dei visitatori per difendersi dagli attacchi cibernetici. Lo ha stabilito la Corte di Giustizia europea che si espressa su un caso avvenuto in Germania. Qui, infatti, un utente internet si è opposto dinanzi ai giudici tedeschi alla registrazione e alla conservazione dei suoi indirizzi di protocollo Internet (indirizzi IP) da parte dei siti Internet dei servizi federali tedeschi da lui consultati. (altro…)



Anziani e informazione, Auser: preferiscono la Tv ma non disdegnano la rete

giovedì, 13 ottobre, 2016

Oggi il 21,7% degli italiani ha più di 65 anni e il trend demografico ci dice che nel 2050 la percentuale salirà al 30%. Persone che hanno davanti a sé un’aspettativa di vita di circa vent’anni e che godono, nel complesso di un buono stato di salute. La quasi totalità degli over 64 intervistati giudica il proprio stato di salute quanto meno discreto (46% del totale), buono o molto buono rispettivamente il 37,1% e il 7,2% degli intervistati. Ad uno stato di salute mediamente buono corrisponde un buon livello di autosufficienza. (altro…)



PostiAmo, UNC: privacy e sicurezza online a portata di cittadino

mercoledì, 12 ottobre, 2016

Si parlerà di privacy e sicurezza online nella prima giornata di ConsumiAmo, l’iniziativa promossa dall’Unione Nazionale Consumatori che debutterà oggi negli spazi di Presso a Milano. Nell’incontro “PostiAmo”, previsto per la giornata, i cittadini potranno incontrare faccia a faccia Facebook e Poste Italiane e avere la possibilità di rivolgere loro domande per dissipare ogni dubbio sul modo di proteggere al meglio la propria identità e i propri dati. (altro…)



Big Data, l’Antitrust UE avverte: a rischio la libera concorrenza

venerdì, 7 ottobre, 2016

È ormai sempre più frequente sentir parlare di “Big Data” ma non sempre si riesce a capire fino in fondo cosa questo concetto implica e di quanto la circolazione e l’analisi di queste informazioni inciderà sull’intero ecosistema della vita quotidiana. La questione in realtà è talmente rilevante da aver indotto le istituzioni comunitarie ad avviare un confronto per trovare il modo di far circolare liberamente i dati, così come le persone. (altro…)



Allarme ipertensione infantile, Siia: tra le cause obesità e videogiochi

martedì, 4 ottobre, 2016

L’ipertensione non è una patologia solo per anziani o adulti troppo stressati. La Società Italiana di Ipertensione Arteriosa mette in guardia su una tendenza all’aumento di casi anche tra bambini e adolescenti. (altro…)



Rapporto Europol: cybercrime, tra vecchie e nuove pericolose tendenze

giovedì, 29 settembre, 2016

I confini del cybercrime sembrano non avere alcun limite. Tra le novità riportate dal rapporto Europol 2016 ci sono novità preoccupanti che riguardano anche l’universo dei minori. (altro…)



Rapporto Censis-Ucsi: italiani sempre più social e smartphone addicted

mercoledì, 28 settembre, 2016

Web society nel pieno della sua maturità. Almeno così sembrerebbe stando ai dati diffusi oggi da Censis e Ucsi che hanno redatto il 13° Rapporto sulla comunicazione. Dopo una prima rapida osservazione dei risultati è facile rendersi subito conto della situazione: il 74% degli italiani va su internet; gli smartphone sono l’appendice corporea dell’89% dei giovani; social network e piattaforme online vengono considerati indispensabili nella vita quotidiana. (altro…)



Lavoro e privacy, no a controllo selvaggio di mail e dati di navigazione

giovedì, 15 settembre, 2016

“Verifiche indiscriminate sulla posta elettronica e sulla navigazione web del personale sono in contrasto con il Codice della privacy e con lo Statuto dei lavoratori”. Lo ha precisato il Garante per la Protezione dei dati personali esaminando il ricorso di alcuni dipendenti di un’Università, personale amministrativo e docenti, che lamentava la violazione della propria privacy e il controllo a distanza posto in essere dall’Ateneo. (altro…)



Furto d’identità in rete, le proposte di Adiconsum per creare uno “scudo”

lunedì, 5 settembre, 2016
Negli ultimi 2 anni il numero delle frodi su Internet è cresciuto del 20%, con un valore medio delle singole transazioni  che è sceso da 177 a 151 euro per aggirare meglio la soglia di attenzione delle banche e degli stessi utenti. Il fenomeno si verifica soprattutto all’estero, ma nessuno è al sicuro. Adiconsum, che dal 2008 si occupa di furto d’identità, Cybercrime e Cyber Security ha presentato oggi i risultati del progetto europeo SYPCIT “Costruire uno scudo efficace contro il furto d’identità”. 

(altro…)



WhatsApp, modifiche alla privacy: prima di accettare, leggere con attenzione

giovedì, 1 settembre, 2016

Whatsapp, la chat gratuita più utilizzata al mondo, sta avvisando in questi giorni i suoi utenti di un prossimo cambiamento delle norme a tutela della privacy. Il motivo delle modifiche è da ricercare nel fatto che la società di instant messaging dal 2014 è diventata proprietà di Facebook che ha interesse a far si che tra le due piattaforme si attui uno scambio di informazioni riguardanti gli utenti. (altro…)



Furto d’identità, + 60% nei prossimi anni: Adiconsum presenta progetto SYPCIT

giovedì, 1 settembre, 2016

“Non abbassare la guardia!”: è l’invito che Adiconsum rivolte agli utenti nei confronti del furto d’identità e del cybercrime in generale. Mentre il fatturato dei cybercrimini si aggira intorno ai 34 milioni di dollari, le previsioni sulle frodi online parlano di numeri che nei prossimi anni raddoppieranno, di furti di identità che aumenteranno del 60% e di frodi di identità legate a tali furti del 49% (fonte Experian-DV2000). Lunedì 5 settembre Adiconsum presenta i risultati del progetto europeo SYPCIT. (altro…)



Tim Smart, UNC denuncia locandina scorretta

martedì, 26 luglio, 2016

Numerosi consumatori hanno segnalato all’Unione Nazionale Consumatori le locandine presenti fuori da alcuni negozi Tim in cui si pubblicizza un servizio di internet illimitato a 14,90 euro. Entrando in negozio la verità è ben diversa: i consumatori scoprono che l’offerta è attivabile solo se si aggiunge obbligatoriamente “TIM Smart Casa”. L’Associazione invia una segnalazione all’Antitrust. (altro…)