1. Skip to navigation
  2. Skip to content
  3. Skip to sidebar



Posts Tagged ‘sanità’

Sanità, Cittadinanzattiva: sui LEA inadempienti Campania e Calabria

martedì, 31 luglio, 2018

In sanità ci sono ancora troppe disuguaglianze fra Regione e Regione. La forbice che c’è nell’erogazione dei Livelli essenziali di assistenza (Lea) è di 85 punti fra la prima e l’ultima. La situazione nei Lea va migliorando, perché da 5 Regioni inadempienti nel 2015 si è passati a 2 nel 2016, ma bisogna fare di più per garantire che la salute sia uguale per tutti. A dirlo è Cittadinanzattiva, che ha diffuso i dati provvisori del monitoraggio Lea 2016 del Ministero della Salute, contenuti nel Rapporto di Coordinamento di Finanza Pubblica 2018 della Corte dei Conti. (altro…)



Aderenza terapeutica, Cittadinanzattiva: si punta poco su informazione al paziente

mercoledì, 18 luglio, 2018

Dal 30 al 50% dei farmaci prescritti non vengono assunti in modo corretto. Fra il 30 e il 70% dei pazienti commette errori o scambi involontari di farmaci. La stima è dell’Organizzazione mondiale della Sanità ed evidenzia bene quale sia la posta in gioco quando si parla di aderenza terapeutica. (altro…)



Ticket, Cittadinanzattiva: bene proposte Ministro Grillo ma si consulti società civile

martedì, 19 giugno, 2018

Liste d’attesa, i ticket troppo costosi su farmaci e prestazioni sanitarie sono solo alcuni degli ostacoli che bloccano l’accesso alle cure ad una parte sempre più consistente della popolazione italiana e il nuovo Ministro della Sanità, Giulia Grillo, afferma di voler fare molto a riguardo. (altro…)



Liste d’attesa, Ministero Salute chiede informazioni urgenti alle Regioni

venerdì, 15 giugno, 2018

Liste d’attesa fra le prime azioni del Ministero della Salute. Il ministro Giulia Grillo ha chiesto informazioni urgenti alle Regioni e alle Province autonome in vista del Piano nazionale per il governo delle liste d’attesa. Gli obiettivi sono riduzione dei tempi d’attesa per l’accesso alle prestazioni sanitarie, massima trasparenza e sicurezza delle cure, equità e uniformità in tutta Italia, nessun onere aggiuntivo per gli assistiti, controllo puntuale del corretto svolgimento della libera professione da parte dei medici. (altro…)



Liste d’attesa, Cittadinanzattiva: “Cambio di passo atteso da tempo”

venerdì, 15 giugno, 2018

“Un cambio di passo che attendevamo da tempo”. Così Cittadinanzattiva accoglie l’iniziativa del ministro della Salute Giulia Grillo, che ha chiesto informazioni urgenti alle Regioni e alle Province autonome in vista del Piano nazionale per il governo delle liste d’attesa. Gli obiettivi sono riduzione dei tempi d’attesa per l’accesso alle prestazioni sanitarie, massima trasparenza e sicurezza delle cure, equità e uniformità in tutta Italia, nessun onere aggiuntivo per gli assistiti, controllo puntuale del corretto svolgimento della libera professione da parte dei medici. (altro…)



TopNews. Censis: 7 mln si indebitano per curarsi. Cresce rancore verso la sanità

sabato, 9 giugno, 2018

Gli italiani si indebitano per curarsi e usano i soldi che hanno da parte per pagare prestazioni specialistiche, visite e farmaci. Nell’ultimo anno per fronteggiare le spese per la salute 7 milioni di italiani si sono indebitati e 2,8 milioni hanno dovuto usare il ricavato della vendita di una casa o svincolare risparmi. La spesa sanitaria privata sta aumentando e pesa soprattutto su chi ha meno soldi. Allo stesso tempo, emerge con forza un sentimento di diffuso rancore nei confronti del servizio Sanitario Nazionale, tanto che milioni di italiani arrivano a giustificare la limitazione di risorse pubbliche per chi è alcolista, per i tossicodipendenti, per chi soffre di obesità. (altro…)



Sanità, Cittadinanzattiva: promuovere infermiere di famiglia e di comunità

mercoledì, 6 giugno, 2018

Integrazione con le altre professioni sanitarie, specializzazione, contatto maggiore con la vita quotidiana dei cittadini anche attraverso l’infermiere di famiglia o di comunità. Sono diverse le azioni che il Tribunale per i diritti dei malato di Cittadinanzattiva ha presentato oggi alla Federazione nazionale delle professioni infermieristiche (FNOPI) per rafforzare il rapporto fra cittadini e infermieri. Una professione cruciale nella sanità, perché sono gli infermieri i professionisti più vicini ai pazienti, quelli che con loro hanno un contatto diretto e sono chiamati a soddisfare importanti bisogni di salute. (altro…)



TopNews. Malattie croniche e rare, Cittadinanzattiva: pochi fatti, tante spese

sabato, 2 giugno, 2018

Curarsi costa caro. E i disagi psicologici non li considera nessuno, sono spesso ignorati e trascurati. Per i malati cronici e rari la sanità attuale restituisce “molti atti e pochi fatti”, denuncia Cittadinanzattiva nell’annuale rapporto nazionale sulle politiche della cronicità. Le persone che soffrono di patologie rare e croniche non vedono grandi risultati e non si sentono al centro del percorso di cura. I costi che devono sostenere privatamente sono salatissimi. (altro…)



Sanità, freno a cure fuori regione? Cittadinanzattiva: “Proposta irricevibile”

martedì, 22 maggio, 2018

La proposta di ridimensionare i rimborsi alle cure fuori regione è “contro ogni principio di buon senso”. Metterebbe a rischio lo stesso principio del diritto alle cure e alla libera scelta del cittadino, anche laddove riguardasse solo interventi più semplici. Senza contare che molti sono costretti a spostarsi per curarsi, perchè non trovano strutture adeguate o sicure nella propria regione. A dirlo è Cittadinanzattiva, che boccia la proposta della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni che annuncia un piano di ridimensionamento nel rimborso delle cure fuori regione. (altro…)



Sanità, Cittadinanzattiva: “Irricevibile la proposta di riparto del fondo superticket”

martedì, 8 maggio, 2018

La nuova proposta di riparto del fondo destinato alla riduzione del superticket è “irricevibile”. È una netta bocciatura quella che viene oggi da Cittadinanzattiva, che denuncia come il provvedimento dia ancora meno risorse alle Regioni che si trovano più in difficoltà. Sul tavolo c’è l’esigenza di intervenire su quel superticket che l’associazione chiede da tempo di abolire e che prevede il pagamento di 10 euro su ogni ricetta per le prestazioni di specialistica e diagnostica, con un’applicazione diversa fra le Regioni. (altro…)



Cittadinanzattiva: al via progetto su partecipazione civica in sanità

venerdì, 4 maggio, 2018

Bisogna lavorare ancora molto perché la partecipazione dei cittadini alle politiche sanitarie diventi effettive ad efficace. La partecipazione civica rappresenta un elemento strategico del Servizio Sanitario Nazionale ma esistono ancora barriere che impediscono ai cittadini di apportare contributi alle diverse fasi di cui si compone il ciclo delle politiche pubbliche. Da questo assunto muove il progetto “Consultazione sulla partecipazione civica in sanità”, realizzato da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato, con il contributo non condizionante di Novartis. Obiettivo: “Qualificare le pratiche di democrazia partecipativa favorendo un maggior empowerment e coinvolgimento dei cittadini nell’ambito sanitario”, spiega l’associazione. (altro…)



Trasporto neonatale in emergenza, SIN: manca ancora in Sardegna

lunedì, 23 aprile, 2018

La Sardegna soffre ancora di gravi carenze per quanto riguarda il Servizio di Trasporto di Emergenza Neonatale (STEN). Esistono delibere regionali di attivazione dello STEN con sedi a Cagliari e Sassari, ma i servizi non sono ancora del tutto attivati, mancando ancora alcuni dettagli organizzativi, che non si sa ancora quando potranno essere espletati. (altro…)



Giornata mondiale emofilia. Fedemo: assistenza disomogenea e precaria

lunedì, 16 aprile, 2018

Ricorre oggi in Italia e domani nel mondo la Giornata Mondiale dedicata all’emofilia, rara patologia ematologica ereditaria che in Italia colpisce circa 5mila pazienti (4.879). Nonostante questa rara malattia del sangue sia nota fin dall’antichità e nonostante sia, tra le malattie rare, una delle più frequenti, ancora un italiano su due non la conosce. (altro…)



Cittadinanzattiva premia la sanità che funziona

giovedì, 12 aprile, 2018

Una sanità umana e attenta ai pazienti è possibile. Le esperienze ci sono. Ci sono medici itineranti che raggiungono direttamente i luoghi di cura dei pazienti, ci sono app che permettono di comunicare con le strutture sanitarie e snellire un po’ di burocrazia, ci sono ospedali che diventano anche presidi culturali. Su queste buone pratiche punta Cittadinanzattiva, che spiega: “Il Servizio Sanitario Nazionale è una scelta che merita di essere riconfermata e su cui investire”. (altro…)



TopNews. Sanità, Fp Cgil: per una visita 65 giorni di attesa nel pubblico

sabato, 24 marzo, 2018

Tempi di attesa sempre più lunghi nelle sanità pubblica e costi sempre più vicini fra pubblico e privato. Per effettuare una visita medica nella sanità pubblica servono in media 65 giorni, mentre l’offerta privata fa aspettare solo 7 giorni. Il privato è più rapido e spesso ha costi non troppo distanti rispetto a quelli delle strutture pubbliche e private accreditate. Negli anni, poi, le liste di attesa nella sanità pubblica si sono allungate. I dati vengono dallo studio ‘Osservatorio sui tempi di attesa e sui costi delle prestazioni sanitarie nei Sistemi Sanitari Regionali’. (altro…)



Cittadinanzattiva: i cittadini vorrebbero l’infermiere di famiglia

mercoledì, 7 marzo, 2018

Infermieri promossi dai cittadini. Gli infermieri danno ai pazienti informazioni chiare e comprensibili e li aiutano nella gestione della patologia. Spesso però appaiono impegnati in eccessive attività burocratiche. Gran parte dei cittadini accoglierebbe con favore l’istituzione di un infermiere di famiglia e la presenza di questa figura professionale all’interno delle scuole. Questi alcuni dei risultati dell’Osservatorio civico sulla professione infermieristica, promosso da Cittadinanzattiva-Tribunale per i diritti del malato insieme alla Fnopi (Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche) e presentati oggi in occasione del Congresso nazionale Fnopi. (altro…)



Show your Rare, Show you care: oggi è la Giornata delle malattie rare

mercoledì, 28 febbraio, 2018

Si celebra oggi l’undicesima Giornata Mondiale delle Malattie Rare. Sono “rare” quelle patologie per le quali la diagnosi richiede spesso tempi molti lunghi e per le quali non esiste un protocollo standard che porta alla guarigione. In Italia il 25% di questi pazienti aspetta da 5 a 30 anni per ricevere conferma di una diagnosi, e uno su tre deve spostarsi in un’altra regione per arrivare a un risultato. Secondo le stime, i malati rari censiti in Italia nel Registro Nazionale sono 250.000, di cui 42.000 nuovi casi in due anni. (altro…)



Politiche 2018, SIMG: “Sanità trovi spazio in campagna elettorale”

martedì, 27 febbraio, 2018

La sanità trovi il giusto spazio nella campagna elettorale. Perché le forze politiche hanno sottovalutato questo tema, mentre serve una “profonda riforma del sistema di cure e assistenza”. A pochi giorni dal voto, è questo l’appello che arriva dalla Società italiana di medicina generale e delle cure primarie (SIMG) che chiede ai partiti di puntare i riflettori sulla salute, tema considerato prioritario ma rimasto ai margini della campagna elettorale. (altro…)



TopNews. Salute, Osservatorio Regioni: troppe disuguaglianze tra Nord e Sud

sabato, 24 febbraio, 2018

Luogo di residenza, livello di istruzione, reddito e status sociale incidono sullo stato di salute e sull’aspettativa di vita. Chi vive nelle regioni del Nord-Est ha un’aspettativa di vita maggiore rispetto a chi risiede nel Mezzogiorno. Chi ha titolo di studio più basso e livello di reddito inferiore soffre in misura maggiore di obesità. Ci sono “troppe e troppo marcate” differenze regionali e sociali rispetto all’aspettativa di vita e alle condizioni di salute in Italia. (altro…)



Sanità, Cittadinanzattiva: non è solo una firma. Il consenso sia davvero informato

lunedì, 19 febbraio, 2018

Consegna del modulo, firma, prestazione sanitaria. Può esaurirsi in queste tre mosse il diritto al consenso informato in sanità? Domanda retorica, perché quello che molti cittadini lamentano è proprio un disorientamento di fondo davanti a moduli ritenuti troppo lunghi e complicati e un’insicurezza generale verso eventuali conseguenze del percorso medico che si sta seguendo. (altro…)



OMS: almeno 500 mila persone colpite da infezioni resistenti agli antibiotici

sabato, 3 febbraio, 2018

Almeno mezzo milione di persone nel mondo sono state colpite da infezioni antibiotico-resistenti. Un nuovo rapporto dell’Organizzazione mondiale della Sanità (WHO) conferma quanto sia diventata grave e allarmante la resistenza gli antibiotici in tutto il mondo, specialmente se si considera che i dati diffusi oggi fanno riferimento solo a 22 paesi. (altro…)



Appello online scienziati: “Alleanza tra politica e scienza per la salute del Paese”

lunedì, 22 gennaio, 2018

Un dialogo maggiore fra politica e scienza. “Rispetto reciproco” perché il rapporto fra le due non diventi un confronto fra sordi e sia invece alla base di politiche sanitarie e interventi di Sanità pubblica importanti. E quindi “l’alleanza tra politica e scienza per la salute e lo sviluppo del Paese”. È quanto promuove un “manifesto” diffuso su Facebook dal presidente dell’Istituto superiore di Sanità Walter Ricciardi e sottoscritto già da diversi medici e scienziati. (altro…)