Egitto, sconsigliati viaggi in tutto il Paese. Adoc: garantita sicurezza di 20mila italiani

Purtroppo anche quest’anno per alcuni viaggiatori le vacanze estive sono state rovinate dai conflitti internazionali. E’ il caso di chi aveva scelto l’Egitto come meta turistica. Da qualche giorno la Farnesina sconsiglia i viaggi in tutto il Paese, visto il progressivo deterioramento del quadro generale di sicurezza. Intanto Fiavet ed Adiconsum hanno predisposto un modulo per richiedere i rimborsi presso Agenzie e Tour Operator. E l’Adoc plaude alla gestione della grave situazione che ha coinvolto oltre 20mila italiani in vacanza in Egitto.

“Nelle località turistiche del Mar Rosso (Sharm el Sheikh, Marsa Alam, Berenice e Hurgada) ed in quelle della costa nord (Marsa Mathrou, El Alamein), non si registrano al momento incidenti né indicazioni di rischio per l’incolumità dei connazionali presenti, anche se, in ragione del continuo evolvere degli eventi non sono da escludere azioni dimostrative legate alla situazione di generale instabilità del Paese – si legge in una nota sul sito www.viaggiaresicuri.it – Al riguardo, si suggerisce fortemente di continuare ad evitare escursioni fuori dalle istallazioni turistiche ed in particolare nelle città, ed attenersi tassativamente alle indicazioni diramate dalle autorità locali”.

Sul fronte risarcimenti, Fiavet ed Adiconsum hanno predisposto un modulo per richiedere i rimborsi presso Agenzie e Tour Operator, in linea con il Codice del Turismo. Il Codice del Turismo prevede per questi casi la riprotezione dei consumatori offrendo località alternative ed in caso di diniego del consumatore la restituzione di quanto pagato per il pacchetto di viaggio acquistato. “Si tratta – afferma Pietro Giordano, Presidente Nazionale Adiconsum – di una importante forma di collaborazione che vede Adiconsum e Fiavet impegnate insieme per tutelare ed assistite i consumatori. Una strada che nasce oggi da una criticità ma che dovrebbe diventare un modus operandi del settore, capace di offrire risposte concrete ed anche consentire di affrontare, in via preventiva, le tante criticità che affliggono un settore tanto determinante per lo sviluppo complessivo del Paese, in linea con le tutele di tutte le Parti Sociali, consumatori ed aziende che operano con correttezza sul Mercato”. “La modulistica – conclude Giordano – sarà disponibile anche presso gli associati Fiavet ed i consumatori potranno rivolgersi alle sedi Adiconsum per l’assistenza del caso”.

Nonostante i disagi, l’Adoc esprime il suo apprezzamento per l’esemplare gestione da parte del Ministero degli Esteri e dei tour operator della grave situazione che ha visto coinvolti oltre 20mila italiani in vacanza in Egitto.

“Il grande lavoro di raccordo e collaborazione tra Ministero degli Esteri e Tour operator, nel segno dell’efficienza, ha garantito la sicurezza e il rimpatrio di oltre 20mila italiani in vacanza in Egitto al momento della crisi interna al Paese – dichiara Lamberto Santini, Presidente dell’Adoc – dobbiamo elogiare la grande capacità di allerta e informativa del Ministero, che ha trovato nei tour operator un valido collaboratore. Segno che possiamo offrire un prodotto turistico di eccellente qualità e che garantisce alti livelli di sicurezza per i nostri cittadini nel momento in cui sono all’estero”.

Rimanendo in tema turismo l’Adoc rileva come la stagione si allungherà fino a fine settembre. “Gli alti costi da sostenere per le vacanze in agosto ha spinto un gran numero di famiglie a posticipare i loro viaggi a settembre, quando i prezzi si abbassano – continua Santini – è un segnale importante di disponibilità da parte della famiglie, nonostante la crisi, a investire i loro guadagni nel turismo. Segnale che deve essere colto dall’intero sistema turistico. In questo senso auspichiamo una maggiore collaborazione tra strutture ricettive, stabilimenti balneari e commercianti al fine di non diminuire l’offerta turistica a settembre, ormai diventato, alla pari di agosto, un mese “vacanziero”.

Comments are closed.